Igiene non adeguata, maxi multa ad un laboratorio gastronomico

Sanzioni per 8.000 euro circa sono state contestate dalla Squadra amministrativa della Polizia municipale di Rimini a laboratorio artigianale di gastronomia di Borgo Marina

Sanzioni per 8.000 euro circa sono state contestate dalla Squadra amministrativa della Polizia municipale di Rimini a laboratorio artigianale di gastronomia di Borgo Marina. Numerose sono state le irregolarità accertate a seguito del controllo, sia in materia di sicurezza alimentare che del Regolamento di igiene. Dal sopralluogo, infatti, è emerso che i locali, i piani di lavoro e gli strumenti si trovavano in condizioni igieniche non adeguate.

Il titolare dell’attività inoltre conservava prodotti alimentari a temperatura e con modalità non idonee, violando in alcuni casi la normativa sulla rintracciabilità degli alimenti. Gli agenti, inoltre, hanno accertato che nel locale di vendita, annesso al laboratorio artigianale, era stato attivato un pubblico esercizio di somministrazione di alimenti e bevande senza alcuna autorizzazione.

Riscontrate irregolarità, durante un controllo, anche in un negozio sul lungomare, sanzionato dagli agenti della Squadra amministrativa con 4.000 euro e il sequestro di circa 500 magliette e di oltre 300 oggetti tra orologi e sveglie. Il negozio violava infatti normativa in materia di etichettatura di prodotti tessili, di prodotti a batteria e di calzature.

I prodotti sono stati sottoposti a sequestro amministrativo, perché importati in violazione delle norme per l’immissione in commercio sul mercato comunitario. Altre magliette, esposte per la vendita, sono state poste sotto sequestro (questa volta di carattere penale), perché recanti marchi contraffatti. Per questa violazione il titolare dell’attività è stato deferito all’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento