Il bel tempo invoglia gli ultimi predoni della battigia

Coppia di turisti derubata da un nordafricano clandestino. Acciuffato, al termine del processo è stato trasferito in un centro di espulsione

Il bel tempo e le temperature gradevoli, nel pomeriggio di giovedì, hanno invogliato molte persone a godersi un'ultima tintarella sulla battigia ma, allo stesso tempo, hanno attirato anche i predoni. A finire vittima di un ladro è stata una coppia di turisti che si stava godendo l'abbrtonzatura quando, alle loro spalle, è arrivato un malvivente che con una mossa fulminea si è impossessato della loro borsa per poi fuggire. Il malviente è stato notato dagli altri ferequentatori della spiaggia che, oltre a inseguire il ladro, hanno dato l'allarme al 113. Arrivati sulla battigia, gli agenti si sono trovati dvanti la vitima che, raggiunto il malvivente, aveva innescato una collutazione con tutti e due finiti in acqua. Il personale della polizia di Stato è così riuscito ad acciuffare il ladro e, dopo averlo ammanettato, riconsegnato il maltolto alle vittime. Il malvivente è stato portato in Questura e identificato come un tunisino 42 clandestino in Italia. Al termine degli accertamenti è stato arrestato per rapina e, venerdì mattina, proessato per direttissima e condannato a 1 anno e 10 mesi di reclusione ed 800 euro di multa. Una volta terminata l'udienza, il nordafricano è stato poi trasferito in un centro di identificazione ed espulsione in attesa del suo definitivo allontanamento dal territorio nazionale.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento