Il bilancio 2019 dei carabinieri: "Reati in calo, territorio sicuro grazie ai costanti pattugliamenti"

Il comandante provinciale Giuseppe Sportelli: "Soddisfazione per l'andamento generale, perseguiti oltre l'80% dei reati"

Esprime soddisfazione per i risultati ottenuti nell'anno che sta andano a finire il comandante provinciale di carabinieri di Rimini, colonnello Giuseppe Sportelli, nel tracciare il bilancio del 2019 dell'Arma. "La situazione dell'ordine e della sicurezza pubblica - ha spiegato l'alto ufficiale - è soddisfacente con diversi reati, soprattutto quelli che ingenerano più timore nella cittadinanza, che segnano importanti cali. Allo stesso tempo, non si rilevano particolari criticità anchea  fronte dei costanti pattugliamenti del territorio portati avanti dalle 18 Stazioni e dalla Tenenza di Cattolica". I numeri indicano che, nel corso del 2019, sono state effettuate 24920 pattuglie che hanno controllato 149130 persone e 125754 mezzi. Dai dati sulla criminalità, inoltre, emerge che l'84% dei reati è stato consumato nei comuni di Rimini, Riccione, Bellaria e Cattolica.

Negli ultimi 12 mesi si è assistito a un calo dei delitti denunciati passando dagli oltre 17mila del 2018 ai 15554 di quest'anno, che si traduce in una flessione del 9%, le persone arrestate sono state 527 e quelle denunciate a piede libero 2956, in pratica 9,5 ogni giorno. I reati rpedatori rappresentano la voce più consistente a livello provinciale, circa il 60% di quelli denunciati, anche se si è registrato in questo ambito un calo del 14,5% passando dagli oltre 10mila agli 8787. Le rapine sono calate del 22% e per il 49% di esse gli autori sono stati individuati e assicurati alla giustizia. In calo anche le estorsioni, 43 quest'anno, con la metà degli autori presi dai carabinieri. Decremento per i reati legati agli stupefacenti con il continuo contrasto allo spaccio portato avanti dai militari dell'Arma che ha permesso di sequestrare nel corso dell'anno oltre 100 chili di droga.

Negli ultimi 12 mesi si sono registrate 29 violenze sessuali (erano 48 nel 1018), 19 maltrattamenti in famiglia (24), e l'aumento degli atti persecutori passati da 13 a 25. Sono state 6 le persone arrestate per stupro e 10 quelle denunciate a piede libero. Per quanto riguarda i maltrattamenti in famiglia, 6 quelli finiti con l'arresto degli autori, 15 le denunce a piede libero e 6 i divieti di avvicinamento. Per gli atti persecutori, infine, sempre 6 gli arresti, 21 denunce a piede lbero e 6 divieti di avvicinamento.

Quotidiano è stato l’impegno dei carabinieri nel campo della sicurezza stradale, con l’impiego sul territorio di oltre 12.957 pattuglie dedicate, con oltre 4.298 contravvenzioni per infrazioni al codice della strada tra cui si segnalano circa 437 denunce in stato di libertà per guida sotto l’effetto dell’alcool e/o di sostanze stupefacenti, 687 sanzioni per guida di mezzi con revisione scaduta, 268 per guida senza assicurazione R.C.A, oltre 300 per il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, 359 per eccesso di velocità, 245 per utilizzo del telefono cellulare alla guida e 16 per il mancato uso del casco.

Il 2019 ha visto i carabinieri della provincia di Rimini impegnarsi anche in una serie di attività sul territorio per contrastare il degrado urbano, vigilare sugli edifici abbandonati, controllo del sovraffollamento abitativo, monitoraggio delle scuole e prevenzione alle stragi del sabato sera. Allo stesso tempo, diverse le iniziative in favore delle fasce deboli e contro i reati di violenza di genere per diffondere la cultura della legalità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Molto soddisfacente anche il bilancio dei carabinieri Forestali di Rimini, guidati dal colonnello Aldo Terzi, che hanno raggiunto ottimi risultati anche in tema ambientale con 8430 controlli, 3176 persone identificate e 1385 veicoli fermati. Le varie attività hanno portato all'accertamento di 423 illeciti amministrativi (+18% rispetto all'anno scorso) con un totale di 244039 euro di verbali e 113 illeciti penali (+27%) facendo il Gruppo di Rimini quello più efficace a livello regionale. Importanti anche i servizi a tutela del territorio e del patrimonio naturale e le attività di contrasto agli incendi boschivi e all'abbandono dei rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento