Il calendario della polizia di Stato protagonista a Rimini Comix

Gli esperti internazionali del settore del fumetto, della graphic novel e della pubblicità per immagini hanno analizzato i contenuti artistici dell'opera realizzata da 12 artisti della matita

Nella prestigiosa cornice della palazzina “Roma” di piazzale Fellini, si è svolto nel pomeriggio di ieri, ultimo giorno della prestigiosa rassegna riminese dedicata al fumetto ed alla graphic novel, il convegno sul calendario 2019 della Polizia di Stato a cui, nell’ambito della rassegna fieristica, è stato dedicato il ruolo di “protagonista” della mostra che ad ogni edizione di “Rimini Comix” viene allestita presso la palazzina “Roma”, di proprietà del comune di Rimini. Nell’occasione i relatori - esperti internazionali del settore del fumetto, della graphic novel e della pubblicità per immagini - hanno analizzato i contenuti artistici del calendario che, ricordiamo, nell’edizione 2019 è stato realizzato da 12 grandi artisti italiani del fumetto che hanno tratteggiato, ciascuno con il proprio peculiare tratto stilistico, dodici momenti dell’attività quotidiana di servizio delle donne e degli uomini della Polizia di Stato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grandi protagonisti del calendario sono altresì i nuovi distintivi di qualifica che, dal 12 luglio scorso, fregiano le divise di tutti gli appartenenti alla Polizia di stato; l’evento ha quindi permesso di presentare ufficialmente al pubblico ed alle autorità intervenute, tra cui il Prefetto della Provincia Dott.ssa Alessandra Camporota, i nuovi distintivi - disegnati ad hoc da esperti araldici - ed è stata altresì l’occasione, oltre ad un’analisi stilistica  e storica, per rimarcare come tale operazione sia, per l’Amministrazione della Pubblica Sicurezza, il completamento di un percorso avviato all’indomani dell’entrata in vigore della legge 121 del 1981, legge che ha smilitarizzato l’allora “Corpo delle Guardie di pubblica Sicurezza” e con esso le funzioni di salvaguardia dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica. Nella settimana appena trascorsa numerosissimo è stato il pubblico di appassionati del settore che, accorsi a Rimini da tutta Italia  per la manifestazione, ha visitato la mostra, come numerosissimo è stato il pubblico che ha assistito ieri al convegno sia in sala che in diretta streaming sulla piattaforma digitale di Rimini Comix.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

Torna su
RiminiToday è in caricamento