menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comune di Bellaria in aiuto alle famiglie e alle scuole: abbattimento delle rette e del digital divide

In campo fondi per oltre 100mila euro che solleveranno i genitori dal pagamento delle rette durante il periodo della Dad

In questo momento contraddistinto dalla didattica a distanza per quasi tutti gli oltre duemila alunni di Bellaria Igea Marina, l’Amministrazione Comunale rinnova il proprio impegno nei confronti del mondo scolastico e a fianco delle famiglie. In primis, attraverso l’abbattimento di tutte le tariffe che riguardano i servizi del mese di marzo. “Una manovra che si traduce in quasi 100.000 euro risparmiati dalle nostre famiglie: spese che in alcuni casi verranno risparmiate e che in altri, ad esempio laddove vi sono impegni contrattuali o gestione dei servizi, sarà l’Ente comunale a sostenere”, spiega l’Assessore alla Scuola Adele Ceccarelli. Tra i costi che verranno risparmiati alle famiglie di Bellaria Igea Marina, “quelli del trasporto per tutte le scuole del territorio quantificabili in 5.500 euro e i 600 euro del servizio pre-scuola. Circa 37.000 euro sarà il risparmio legati alle mense per le famiglie che hanno bambini frequentanti le scuole dell’infanzia: l’Amministrazione ha deciso infatti di azzerare non solo la quota variabile determinata dai pasti consumati, ma anche la cosiddetta ‘quota fissa’. A questi si aggiungono gli oltre 38.000 euro per l’abbattimento delle rette dei pasti alle scuole primarie e 14.000 euro per analogo provvedimento al nido d’infanzia.” Senza dimenticare che è appena scaduta la finestra per richiedere il contributo straordinario di 100 euro, legato alla DAD e destinato dall’Amministrazione ai genitori dei bambini delle primarie.
 
A questi provvedimenti si uniscono alcuni interventi di riorganizzazione degli spazi esterni e delle aree gioco che stanno interessando il nido comunale d’infanzia il Gelso, per circa 7.500 euro, e la scuola dell’infanzia comunale Allende, per circa 11.000 euro. La nuova disposizione tiene conto delle diverse fasce di età bambini, unita a scivoli naturali che favoriscono l’approccio a un ambiente non artificiale. Nell’occasione, l’Amministrazione sta anche ‘smaltendo’ alcuni giochi ormai obsoleti, sostituiti con nuovi materiali. Nel caso della Allende, si è proceduto anche alla sostituzione del vecchio manto sintetico con nuove coperture, per superare il problema di accumuli d’acqua nel tragitto utilizzato per raggiungere senza disagi le aule delle sezioni. Inoltre, è stata completata la realizzazione ex novo di due portici all’ingresso delle due sezioni, protetti da tende trasparenti e utili per ampliare gli spazi per le lezioni all’aperto. A giorni, attese infine ulteriori attrezzature tra cui tavolini con sedie in legno, sempre per l’esterno.
 
“Continuiamo a lavorare con un obiettivo ben preciso”, sottolinea l’Assessore, “ossia avere ambienti scolastici a Bellaria Igea Marina in cui i bambini possano sentirsi pienamente a proprio agio, potendo fruire di tutti gli strumenti, anche in termini di comfort e piacevolezza, di cui hanno diritto. Intendiamo alleviare il più possibile il peso che grava su bambini e ragazzi, già così messi alla prova dal fatto di essere in età scolastica nel momento della pandemia.” Con questa consapevolezza, “molto è stato fatto anche sotto il profilo strutturale e degli impianti negli scorsi mesi, e tanto sarà fatto nella bella stagione, grazie a un impegno di spesa sul capitolo scuola che l’Amministrazione ha voluto ingente.”
 

Come detto, anche a Bellaria Igea Marina gran parte degli studenti è impegnato nella didattica a distanza. Una modalità che rende particolarmente importanti le politiche di contrasto al digital divide. “Sono trenta i dispositivi messi a disposizione delle famiglie, tra pc e tablet, una cifra che supera la quarantina se si considerano quelli consegnati alle strutture che accolgono disabili e anziani. Ciò che è più importante: parliamo di una dotazione che ha soddisfatto tutte le richieste di questo tipo pervenute dalle famiglie.” Proprio le politiche di contrasto al digital divide sono ora integrate da una nuova iniziativa frutto della donazione effettuata dall’operatore telefonico Wind, e in particolare dal centro “Life Mobile” di Bellaria Igea Marina. Al fine di agevolare lo svolgimento delle lezioni da remoto, sono infatti a disposizione degli alunni di Bellaria Igea Marina, coloro che ad esempio non dispongano di linea fissa domestica wifi, cento schede sim: in ognuna, cento giga di traffico dati gratuito per la durata di due mesi. Premesso che sono una ventina quelle già richieste e in distribuzione questi giorni, i genitori interessati possono rivolgersi alle segreterie scolastiche dell’istituto comprensivo di riferimento per la scuola frequentata dal proprio figlio, Igea o Bellaria.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento