Il Comune di Coriano pronto ad assegnare la gestione di teatro e impianti sportivi

La scelta dell’Amministrazione è stata di confermare l'esternalizzazione della gestione degli immobili e dei servizi, confermando anche i relativi importi annui posti a base di gara

Il Consiglio comunale di Coriano, nella seduta del 27 giugno, ha approvato le linee guida per l’assegnazione in concessione degli immobili e della gestione dei relativi servizi sia del teatro comunale e annessa sala Isotta che degli impianti sportivi comunali. "Considerati gli esiti positivi della gestione che siamo riusciti a realizzare in questi anni - spiegano dal Municipio - la scelta dell’Amministrazione è stata di confermare l'esternalizzazione della gestione degli immobili e dei servizi, confermando anche i relativi importi annui posti a base di gara e già oggetto di offerta economica nella precedente procedura. Le linee guida hanno la finalità di definire le indicazioni programmatiche generali che i dirigenti competenti dovranno seguire nella scelta della procedura di gara più corretta e nella definizione dei criteri di valutazione che dovranno essere individuati per individuare la migliore proposta gestionale tra quelle che verranno presentate".

Nello specifico per l’assegnazione del teatro e sala Isotta dovranno essere privilegiate soluzioni progettuali che valorizzino: varietà e molteplicità delle attività di spettacolo dal vivo; valore dell'offerta culturale; ampiezza ed etereogeneità del pubblico (da raggiungere anche attraverso una programmazione articolata di rassegne dedicate a target specifici); sinergia con il mondo scolastico locale; collaborazione con le principali realtà associative locali; valorizzazione e promozione delle attività e delle esperienze attinenti le realtà dei giovani, delle famiglie e dei più piccoli. Per l’assegnazione degli impianti sportivi dovranno essere privilegiate soluzioni progettuali che valorizzino: esperienza nel settore da valutarsi sulla base di criteri sia qualitativi che quantitativi; affidabilità economica; qualificazione tecnico personale; riconoscimenti istituzionali; gestione di un centro estivo che accolga i bimbi con disabilità, senza discriminazione, e che provveda ad almeno un incontro l'anno per tutti i suoi istruttori/educatori in materia di disabilità; gestione di ulteriori attività inclusive per adulti e bambini con disabilità fisiche e psichiche; valore degli investimenti / migliorie / manutenzione straordinaria da farsi sui beni oggetto di affidamento, in particolar modo per quelli situati nelle frazioni; opere volte all'abbattimento delle barriere architettoniche.

L’Amministrazione è sicura che in tale modo verrà garantita la più ampia partecipazione possibile alla procedura, nel rispetto dei principi generali di imparzialità, tutela della concorrenza e trasparenza. Nello stesso tempo verranno privilegiati quei progetti gestionali che daranno ampio spazio a proposte che coinvolgono famiglie, disabili e realtà associative presenti sul territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Tremendo schianto in autostrada, un morto e un ferito in gravi condizioni

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento