Il Comune di Rimini chiude il rendiconto 2015 con un avanzo di 6 milioni di euro

Nonostante i tagli subiti e la crisi economica che hanno determinato una diminuzione di risorse

La Giunta Comunale ha approvato nella seduta di ieri il progetto di rendiconto della gestione 2015. Un Bilancio adeguato ai nuovi principi contabili, con un avanzo di amministrazione di 6 milioni di euro che viene destinato completamente agli investimenti tra cui spiccano principalmente la nuova strada di collegamento agli impianti di Santa Giustina, la realizzazione della Palestra del Villaggio I maggio, il finanziamento di un altro stralcio di lavori per il movimento franoso di Via Serra e Via Marignano. “Nonostante i tagli subiti e la crisi economica che hanno determinato una diminuzione di risorse nel corso del 2015 – ha commentato l’assessore alle Politiche finanziarie Gian Luca Brasini - il Comune di Rimini ha messo in atto sinergie che permettono di tenere sotto controllo le spese in funzione delle risorse reali, non abbassando l’intervento a favore del sociale e della scuola e investendo in riqualificazione diffusa della città e grandi interventi come il PSBO, la rifunzionalizzazione degli assi viari e la ricostruzione del Teatro Galli.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come per gli anni scorsi Il Comune di Rimini ha rispettato l’obiettivo di patto stabilità fissato per il 2015 , nel corso del quale ha finanziato investimenti per circa 51 milioni di euro. I cittadini di Rimini, attraverso il prelievo tributario, fanno fronte al funzionamento dei servizi comunali e al contempo, in base ai criteri di perequazione fiscale, versano circa 6 milioni in più rispetto a quanti lo Stato ne trasferisce al Comune attraverso l’IMU. Risulta sempre molto elevata l’attività finalizzata a realizzare l’equità fiscale attraverso il recupero evasione e con l’attività di segnalazione qualificata che ci ha visto al terzo posto in Italia per segnalazioni e per riconoscimento di quota di trasferimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento