Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca San Giovanni in Marignano

Il Comune incontra la Consulta giovani: "Sono una priorità"

Circa 30 i partecipanti tra Amministrazione comunale, insegnanti di Scuole Secondarie di primo e secondo grado, rappresentanti di associazioni di volontariato marignanesi

In un tempo che ha visto per tanti ragazzi e ragazze l'interruzione di molteplici attività e forti limitazioni nella società, dedicare tempo, energie, impegno e risorse per i giovani diventa una priorità. Nella serata di mercoledì, in videoconferenza, l’Amministrazione comunale di San Giovanni ha incontrato la Consulta Giovani, uno strumento di partecipazione previsto dal Regolamento per il funzionamento del Centro Giovani per riflettere e dialogare sul tema delle Politiche Giovanili.

Circa 30 i partecipanti tra Amministrazione comunale, insegnanti di Scuole Secondarie di primo e secondo grado, rappresentanti di  Associazioni di Volontariato marignanesi: Alternoteca, Pro Loco, Regno di Fuori, Scintille, Teatro dei Cinquequattrini, Davide Pacassoni, Scuolinfesta, Azione Cattolica e Agesci. Il gruppo ha condiviso esperienze e riflessioni anche grazie a due strumenti: il report del questionario rivolto ai giovani, elaborato nella primavera dagli uffici comunali e la presenza di Valter Chiani che ha dato il via all’incontro proponendo un’analisi attuale sul tema.

Come sottolineato dall'Amministrazione, Chiani in particolare ha sottolineato quanto i giovani nel tempo siano diventati una minoranza nella società e come tale spesso siano poco ascoltati: per questo l’idea che un’Amministrazione investa e desideri proporre qualcosa con loro è significativo perché si tratta di un’apertura e di un forte investimento sul futuro. I giovani infatti pongono domande di senso ed hanno una grande creatività, dunque possono risolvere problematiche in modalità innovative e centrate, dimostrandosi quindi anche più efficaci nella ricerca di nuove soluzioni.

L’Assessore Michela Bertuccioli che ha coordinato i lavori, oltre a ringraziare della partecipazione, ha sottolineato quanto il tema stia a cuore all’Amministrazione e anche alla comunità tutta; l'adesione trasversale di tante persone e realtà ha dimostrato nei fatti quanto il tema sia sentito. "È il momento di creare quello che non è mai esistito e il pubblico ha la grande responsabilità di fungere da facilitatore in questo processo. Si rivelerà molto fecondo l'aver dato voce a tutte le realtà presenti che hanno raccontato esperienze, ma anche espresso riflessioni, preoccupazioni e proposte".
Tutto il materiale verrà condiviso con la rete territoriale, così da permettere di stabilire un cronoprogramma di iniziative: alcune rivolte al futuro in un’ottica di progettazione di progetti ed azioni ed altre, invece, legate al presente e alla difficile situazione in cui ci troviamo e nella quale i giovani stanno pagando un alto tributo.

"In questa emergenza – sottolinea l’assessore Bertuccioli- abbiamo cercato di farci vicino a tutta la comunità e le sue molteplici forme. Ora sentiamo la forte necessità di pensare ai Giovani e alle conseguenti Politiche Giovanili e per questo riteniamo vitale lavorare con loro e con la cittadinanza per trovare strade e proposte nuove: siamo convinti infatti che anche e soprattutto in questa situazione complessa abbiamo la possibilità di incidere, confrontandoci e mettendo a frutto il desiderio e l’impegno di tante persone che ieri sera si sono messe in gioco insieme a noi. Li ringraziamo per i contributi offerti, ma anche per quelli che nelle prossime settimane potranno fornirci alla luce delle finestre che ieri sera insieme abbiamo potuto aprire. Chiediamo con entusiasmo di poter continuare insieme a condividere la strada per arrivare ad Obiettivo giovani".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune incontra la Consulta giovani: "Sono una priorità"

RiminiToday è in caricamento