rotate-mobile
Cronaca

Il connubio tra opera lirica e pubblicità nel primo appuntamento con “Parole per la musica”

Torna da domenica 18 settembre Parole per la musica, la rassegna di incontri in compagnia di storici, divulgatori, artisti, divenuta parte integrante del programma della Sagra Musicale Malatestiana

Torna da domenica 18 settembre Parole per la musica, la rassegna di incontri in compagnia di storici, divulgatori, artisti, divenuta parte integrante del programma della Sagra Musicale Malatestiana. Un ciclo di dieci appuntamenti pensati per accompagnare il pubblico all’ascolto delle proposte presenti nel cartellone musicale e che offre sguardi inediti e occasioni di approfondimento sulla storia della musica, su suoi grandi protagonisti e sul loro impatto culturale e sociale.  


Particolare il tema dell’appuntamento d’esordio di domenica 18 settembre (ore 17, Teatro Galli), quando lo storico della musica Fabio Sartorelli affronterà il tema del rapporto tra due mondi apparentemente distanti come l’opera lirica e la pubblicità, un connubio che invece ha radici lontane. Titolo dell’incontro “Quando Puccini faceva la pubblicità alla penna Parker”, con le parole di Sartorelli che saranno accompagnate da videoproiezioni e da assaggi di musica al pianoforte.  


Il cartellone di Parole per la musica propone poi tre appuntamenti di approfondimento dedicati a “Don Giovanni” di Mozart, il secondo titolo operistico in programma al Teatro Galli nella stagione 2022 (11 e il 13 novembre): il 13 ottobre Giulia Vannoni parlerà del “Don Giovanni fra mito e tradizione interpretativa”, il 6 novembre tornerà Fabio Sartorelli insieme ai giovani talenti del Conservatorio “Verdi” di Milano per una lettura dell'opera, infine il 27 novembre toccherà a Umberto Curi approfondire le “origini del mito di Don Giovanni”.  
Tutti gli incontri sono a ingresso libero fino ad esaurimento posti.  


Fabio Sartorelli insegna storia della musica al Conservatorio “Verdi” di Milano e “Guida all’ascolto dell’opera lirica e del balletto” all’Accademia del Teatro alla Scala di Milano. Ha tenuto e tiene regolarmente corsi e lezioni per l’Accademia del Teatro alla Scala in collaborazione con l’Università Bocconi di Milano e il Piccolo Teatro, e per l’Università Ca’ Foscari di Venezia. È invitato a parlare di opera e balletto dalle maggiori istituzioni italiane e straniere. È da vent’anni direttore artistico di un'importante stagione concertistica, che ha luogo fra l’autunno e la primavera a Varese. È vicepresidente dell’Orchestra Sinfonica di Milano «Giuseppe Verdi». Fabio Sartorelli ha studiato composizione e si è diplomato in pianoforte al Conservatorio di Milano. È laureato con lode in musicologia all’Università degli studi di Bologna. 


Il calendario di Parole per la musica 


18 settembre (ore 17)
FABIO SARTORELLI
Quando Puccini faceva la pubblicità alla penna Parker. 
Opera e pubblicità: un connubio di ieri e di oggi 


25 settembre (ore 17)
ALBERTO BATISTI
I nuovi mondi di Jean Philippe Rameau 


13 ottobre
GIULIA VANNONI
Don Giovanni fra mito e tradizione interpretativa 


16 ottobre (ore 17)
ALBERTO BATISTI
Il cammino della gioia. Schindler, Beethoven e la Nona Sinfonia 


23 ottobre (ore 17)
PAOLO MARZOCCHI
Lo strano caso del canone inverso
Con la partecipazione dei giovani talenti del Centro di Educazione Musicale per l’infanzia di Rimini 


4 novembre (ore 21)
PAOLO MARZOCCHI
Le voci dell’Europa. Le canzoni e le danze popolari nello sguardo dei compositori 


6 novembre (ore 17)
FABIO SARTORELLI
All’aria mi par bella. Lettura di Don Giovanni di Mozart
Con la partecipazione dei giovani talenti del Conservatorio “G.Verdi” di Milano e videoproiezioni. 


27 novembre (ore 17)
UMBERTO CURI
Un uomo senza nome. Alle origini del mito di Don Giovanni 


11 dicembre (ore 17)
FABIO SARTORELLI
I luccicanti boschi natalizi di Schiaccianoci
Lettura del balletto Lo Schiaccianoci di Cajkovskij 


16 dicembre (ore 21)
ALBERTO BATISTI
I sepolcri senza pace di Verdi. La Messa da Requiem. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il connubio tra opera lirica e pubblicità nel primo appuntamento con “Parole per la musica”

RiminiToday è in caricamento