Il Consorzio all'attacco dell'aeroporto 'Fellini'; 'è da commissariare la struttura'

Una diffida ai vertici ENAC, con copia al Ministro delle Infrastrutture ed al Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione per chiedere l’annullamento della gara indetta per la concessione dell’aeroporto di Rimini

E’ stata inviata oggi dal Consorzio una formale diffida ai vertici ENAC, con copia al Ministro delle Infrastrutture ed al Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione allo scopo di chiedere l’annullamento della gara indetta per la concessione dell’aeroporto di Rimini e la conseguente revoca dell’affidamento della struttura aeroportuale ad Airiminum 2014 srl, non avendone la stessa ormai più titolo dopo la sentenza del Tar Emilia Romagna n.378/2015. La diffida ricorda che era stata presentata , agli enti e soggetti in indirizzo, il 10 novembre 2014, un’articolata ed argomentata lettera di diffida, al fine di rappresentare i molteplici profili di legittimità ed opportunità della vicenda, che avrebbero dovuto indurre gli Enti responsabili e competenti ad adottare ogni misura utile e necessaria per porre nel nulla la procedura illegittimamente avviata e portata a compimento, ai sensi dell’art 21- nonies l. 241/1990 s.m.i.

Constatata l’inerzia dell’Amministrazione, il Consorzio si è visto costretto al ricorso giurisdizionale a tutela dei propri legittimi interessi e diritti, per far valere le ragioni di palese illegittimità del procedimento posto in essere. "Ancora oggi - scrive il Consorzio in un comunicato stampa - dopo la sentenza di annullamento della gara, la società Airiminum 2014 srl continua illegittimamente a gestire la struttura aeroportuale, nonostante non siano stati effettuati né il versamento del capitale sociale né gli investimenti previsti, senza che si abbia notizia di provvedimenti, allo stato doverosi, che facciano cessare una gestione ormai del tutto priva di sostegno giuridico ed amministrativo, ed anzi palesemente illegale, procurandosi in tal modo un illegittimo arricchimento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La diffida presentata dal Consorzio chiede di disporre, anche indipendentemente dalle vicende giudiziarie, l’annullamento d’ufficio in autotutela della procedura di gara, perché gravemente viziata di illegittimità; porre in essere immediati provvedimenti per far cessare la condizione di illegittimità della gestione dell’aeroporto “Federico Fellini” di Rimini, mediante la nomina di un commissario che assicuri la continuità al funzionamento della struttura aeroportuale, possibilmente migliorandone la tenuta e l'efficienza; assumere ogni altra iniziativa idonea per assicurare al più presto una legittima e trasparente gestione della importante infrastruttura, così rilevante per lo sviluppo dell’intero versante adriatico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento