rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Il cortile dell'azienda trasformato in discarica, denunciato il titolare

Ammassati all'aperto rifiuti per oltre 20 tonnellate provenienti dagli scarti delle aste giudiziarie, maxi multa e denuncia a piede libero per il titolare

Oltre 20 tonnellate di rifiuti, ammassati in un'area da 4mila metri quadrati, che di fatto avevano trasformato il cortile di un'azienda in una discarica abusiva. A scoprire l'illecito sono stati i militari della Stazione navale di Rimini della Guardia di Finanza che hanno denunciato il titolare che, adesso, oltre a provvedere alla rimozione rischia una multa fino a 26mila euro. L'operazione, svolta nell'ambito della tutela dell'ambiente, ha visto le Fiamme Gialle intervenire nell'area priva di strati impermeabili dove erano stati stipati a contatto con il terreno rifiuti inerti, metallici, plastici, carta e cartone, legno nonché derivanti da apparecchiature elettriche ed elettroniche considerati gli scarti dei beni venduti alle aste giudiziarie. L'azienda, infatti, opera nell'acquisto di oggetti dagli incanti organizzati dai Tribunali e i materiali considerati inutili venivano ammassati nel cortile senza alcun tipo di protezione. Oltre alla denuncia e alla sanzione, al trasgressore sono state impartite delle specifiche prescrizioni per rimuovere tutti i rifiuti in sicurezza e a smaltirli in maniera corretta secondo le normative ambientali. Al momento del sequestro, inoltre, le Fiamme Gialle del Roan hanno acquisto una serie di documenti per approfondire gli ulteriori risvolti di natura fiscale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cortile dell'azienda trasformato in discarica, denunciato il titolare

RiminiToday è in caricamento