rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Bellaria-Igea Marina

Il Covid non ferma la festa di Capodanno al Teatro Astra di Bellaria

Il sindaco Giorgetti: "Le parole d' affetto per la città pronunciate da Dodi Battaglia sono il viatico più bello per il nuovo anno. È stato un bel momento per essere presenti e accanto ai nostri concittadini"

La festa di Capodanno al Teatro Astra di Bellaria Igea Marina, con circa 300 presenti e la diretta streaming sulla pagina Facebook , dopo il saluto iniziale del direttore artistico Andrea Prada, è partita con una sorpresa: un collegamento in diretta con Andrea Vasumi, uno dei comici di Zelig, dal Corner Pub uno dei locali dell’isola pedonale bellariese. Il rientro in studio con un altro dei personaggi consacrati da Zelig: Massimo Bagnato che con la sua verve comica ha fatto esplodere il teatro.  Ancora un altro collegamento con Vasumi, sempre da un locale storico dell’isola pedonale, il Cyber. L’idea di collegare almeno un paio di locali cittadini, nasce dalla volontà di far percepire a chi seguiva la diretta da fuori Bellaria Igea Marina, di una città viva e capace di riorganizzarsi in ogni situazione. Contemporaneamente entrare con lo spettacolo nei locali, da un segnale di vicinanza agli imprenditori che operano nelle difficolta contingenti.
 
Dopo il collegamento esterno, il ritorno delle immagini in teatro coincide con il ritorno di Dodi Battaglia su un palco bellariese, come ha rimarcato l’artista ricordando che il primo giugno 2018 ha festeggiato proprio a Bellaria Igea Marina il Dodi Day, ovvero i cinquanta anni di carriera in un memorabile concerto con diversi dei migliori cantanti nazionali, da cui è scaturito un album discografico. La chitarra e voce dei Pooh, prima d’iniziare la performance, ha commentato con emozione la bella iniziativa di questa serata, come un ritorno a casa, in un posto gentile ed educato e sorridente capendo il perché tanti vengono in vacanza a Bellaria Igea Marina, trovandosi meravigliosamente a proprio agio in questi 2 giorni trascorsi nella città della Dea Igea. Giusto il tempo di un po’ di repertorio di brani musicali che hanno fatto la storia ed è Mezzanotte, sul palco il sindaco Filippo Giorgetti per gli onori di casa, con un brindisi virtuale, essendo proibito dalle norme vigenti in tema di prevenzione pandemica.
 
La serata scivola con alcuni brani festaioli maestosamente suonati dalla Dino Gnassi Band, presente anche lo scorso capodanno sul palco dell’Astra; un nuovo intermezzo comico di Bagnato e poi arriva il momento atteso da tanti Fan presenti in teatro: l’esibizione di Federica Carta. Anche lei emozionata e grata per essere partecipe a questa festa: poi quando è il momento di cantare l’emozione lascia il posto alla sua classe, incantando i presenti. Il gran finale con la band di Gnassi ed i ringraziamenti del Presidente di Fondazione allo staff, dal personale al direttore artistico ed ai presenti, l’ultima battuta di Bagnato ed il 2022 a Bellaria Igea Marina parte con il sogno di sorridere.

"Un bel clima molto apprezzato dai presenti - è stato il commento a caldo del Sindaco Filippo Giorgetti. - Le parole d' affetto per Bellaria Igea Marina pronunciate da Dodi Battaglia sono il viatico più bello per il nuovo anno. È stato un bel momento per essere presenti e accanto ai nostri concittadini che così non hanno passato il capodanno da soli, ai nostri turisti che hanno scelto di passare qualche giorno a Bellaria Igea Marina e ai nostri amici che dalle loro case hanno potuto salutarci. Complimenti al direttore artistico e a Fondazione che in pochissime ore hanno saputo riprogrammare il Capodanno". "Dopo mesi di preparazione - ha aggiunto il presidente di Fondazione Paolo Borghesi - in una sera ci siamo visti annullare la festa in piazza. Alcuni serrati approfondimenti con i nostri consulenti della DMO e l’idea unica è stata quella di proporre una festa di Capodanno ovviamente nel rispetto delle regole. La scelta di fare una festa all’Astra e contemporaneamente in diretta streaming, è stata fatta per i motivi che ha spiegato il Sindaco, ai quali aggiungerei il dare una percezione a tutti che Bellaria Igea Marina sa esserci in ogni situazione, diventando un punto di riferimento ed aumentando la considerazione della città, specialmente nel cuore di coloro che ci scelgono per le loro vacanze.  Tecnicamente il lavoro è partito dalla Vigilia di Natale, senza mai fermarsi compresi i giorni di festa, grazie quindi allo staff di Fondazione per la sua abnegazione, al nostro direttore artistico per la sua competenza ed all’amministrazione comunale per il supporto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Covid non ferma la festa di Capodanno al Teatro Astra di Bellaria

RiminiToday è in caricamento