Cronaca

Il covid strappa alla vita uno storico ristoratore della Valmarecchia

Addio ad Adolfo Zaganti, titolare del bar trattoria Zaganti a Ponte Verucchio

La Valmarecchia piange un suo storico ristoratore. E' morto lunedì pomeriggio, a causa delle complicazioni dovute al covid, Adolfo Zaganti, titolare del bar trattoria Zaganti di Ponte Verucchio, una delle mete predilette dai buongustai e dagli amanti della cucina romagnola. Un locale che il ristoratore aveva rilevato nel 1962 con la moglie Eurosia, ampliandolo e trasformandolo, ma mantendendo sempre le sue caratteristiche di trattoria tradizionale. Zaganti, che a luglio avrebbe compiuto 85 anni, era ricoverato dai primi di marzo all'ospedale di Rimini a causa del covid.

La notizia della sua morte è stata data dai familiari sulla pagina facebook del locale dove hanno scritto per informare i tanti amici e clienti. Zaganti, pur essendo andato in pensione ormai da molti anni, ha sempre dato una mano nel locale, fino all'ultimo. "Con immenso dolore vi comunichiamo che nella giornata del 22 marzo  il nostro amato Adolfo Zaganti si è addormentato per sempre ed è tornato alla casa del Padre. La moglie Eurosia, le figlie Laura e Maura i generi Lorenzo e Andrea e gli amati nipoti Chiara e Matteo, sono uniti in un unico abbraccio nel ricordo della sua generosità verso la famiglia e tutte le persone conosciute". E subito sono stati tanti a volere manifestare la loro testimonianza di affetto, il dolore per la scomparsa e i bei ricordi. A esprimere le sue condoglianze anche il sindaco di Verucchio Stefania Sabba. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il covid strappa alla vita uno storico ristoratore della Valmarecchia

RiminiToday è in caricamento