Il docente aveva allacciato la relazione sentimentale con la fidanzatina del figlio

Scandalo tra i banchi di scuola, il rapporto tra la 15enne e il professore durava da diversi mesi

Andava avanti da diversi mesi la relazione tra il professore di un istituto superiore del riminese e la studentessa 15enne balzati agli onori delle cronache dopo che, in maniera virale, sono emersi i file audio piccanti che i due si scambiavano. Una vicenda che ha messo in subbuglio l'intera scuola e che, a macchia d'olio, si è diffusa in ogni angolo della provincia di Rimini ma che, da diversi giorni, già si sussurrava tra i corridoi. A rendere più piccante la storia, con la minorenne che si è detta innamorata del maturo docente, non sono solo i messaggi hot dell'uomo che, senza lasciare spazio all'immaginazione, descriveva miuziosamente le pratiche sessuali che avrebbe voluto ricevere dalla ragazzina ma anche il fatto che, la 15enne, era stata la fidanzatina del figlio del professore. Un intreccio di legami che, fino alla scorsa settimana, era solamente un petegolezzo montato poi in scandalo con la diffusione delle chat a luci rosse. E' bastata una piccola crepa per far crollare l'intera diga e, sui cellulari degli adolescenti, sono iniziati a circolare i file audio. Secondo quanto emerso, tuttavia, non si tratterebbe di chet rubate ma sarebbe stata la stessa minorenne, confidandosi con un'amica, a farle sentire i whatsapp inviatigli dal docente. E' iniziato così la condivisione a macchia di leopardo che, dall'istituto superiore, si è poi diffusa anche nelle altre scuole fino a quando gli audio sono arrivati anche sui telefonini dei genitori, almeno due quelli già acquisiti dagli inquirenti, che li hanno poi portati all'attenzione del preside dell'istituto. Da qui è partita la segnalazione alle forze dell'ordine che, da martedì, stanno cercando di ricostruire l'intera vicenda. La 15enne è già stata sentita dagli inquirenti e, al momento, il docente risulterebbe solamente indagato con l'accusa di violenza sessuale e sono in corso le analisi e le perizie del caso sul materiale sequestrato all'uomo, computer e cellulare, per accertare le sue vere responsabilità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento