Il festino finisce con un'overdose, cinque persone arrestate

Un 58enne finito in ospedale dopo aver consumato lo stupefacente nel corso di una serata tra amici

Una serata tra amici ha rischiato di finire in tragedia quando, dopo un abbondante uso di stupefacenti, un 58enne si è sentito male ed è stato trasportato d'urgenza in ospedale per un'overdose. Tutto è avvenuto nella serata di martedì in un appartamento di via Pomezia da dove, verso le 22.30, è partita una telefonata al 118 per segnalare il malore dovuto alla droga. Insieme ai sanitari è intervenuta anche una pattuglia della polizia di Stato e, oltre all'uomo, hanno trovato la sua compagna e un'amica entrambe 32enni. La corsa al pronto soccorso ha salvato il 58enne, anche se si trova ancora in serie condizioni, mentre le due donne hanno raccontato che si era tenuto un festino a base di eroina e crack. Le insistenze degli inquirenti, che hanno temptestato di domande le testimoni, hanno permesso agli agenti di arrivare in un residence di Miramare. Dopo aver bussato alla porta, si è scatenato il finimondo. Dagli appartamenti arrivava infatti un forte trambusto e, come nei più classici dei film, gli sciacquoni del water hanno iniziato a scaricare acqua.

Indizi inconfondibili che hanno portato gli agenti a fare irruzione dalla finestra trovando, all'interno, tre tunisini che hanno opposto resistenza fino allo scontro fisico col personale della Questura con uno dei poliziotti che è rimasto lievemente ferito. Tutti e tre vengono bloccati ma, della droga, si trovano soltato delle tracce di eroina, marijuana e hashish. Insospettiti dal trambusto che arrivava anche da un altro appartamento, gli agenti sono andati a bussare anche alla seconda porta dove hanno trovato una moldava 51enne e un italiano 58enne entrambi molto nervosi. E' bastata una perquisizione per trovare la scorta di stupefacenti: 10 involucri di eroina e 2.600 euro in contanti. E' stata così arrestata tutta la banda che, oltre alle accuse di resistenza e lesioni per i nordafricani, dovrà rispondere di detenzione e spaccio di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento