Il giallo del bidone insanguinato di Viserba: tutti gli sviluppi delle indagini

Gli accertamenti scientifici svolti dalla squadra Mobile della polizia di Stato e dalla sezione Indagini Tecniche dei carabinieri hanno individuato la provenienza delle tracce ematiche

Svolta nelle indagini sul ritrovamento, avvenuto martedì pomeriggio a Viserba, di un bidone della raccolta differenziata sporco di sangue. Nella mattinata di mercoledì, le tracce ematiche rilevate dal personale della polizia Scientifica sono state analizzate dai carabinieri della sezione Indagini Tecniche, in possesso di particolari reagenti chimici in grado di determinare la natura del sangue. Il responso ha escluso che si tratti di liquido ematico umano, escludendo così l'ipotesi più inquietante, rilevando la provenienza animale delle tracce. Il bidone, comunque, rimane sotto sequestro da parte della magistratura e, al momento, il personale della squadra Mobile sta visionando i filmati delle telecamere a circuito chiuso della pizzeria da asporto che si trova in via Bizzocchi con la speranza che gli occhi elettronici abbiano potuto catturare elementi utili a svelare il mistero sulla provenienza del sangue.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

  • Dpcm 3 dicembre: feste di Natale solo tra conviventi, viaggia solo chi deve rientrare nella residenza

Torna su
RiminiToday è in caricamento