Il M5S: "Come sono gestiti i rifiuti del centro commerciale?"

I rifiuti speciali prodotti da due centri commerciali rispettivamente a Modena e a Rimini verrebbero trattati da Hera come rifiuti solidi urbani (Rsu), prodotti da privati

I rifiuti speciali prodotti da due centri commerciali rispettivamente a Modena e a Rimini verrebbero trattati da Hera come rifiuti solidi urbani (Rsu), prodotti da privati. A sollevare il caso è Andrea Defranceschi (M5s) in un’interrogazione presentata alla Giunta regionale a seguito di segnalazioni ricevute che, “se corrispondessero al vero – precisa – significherebbero che il mercato dei rifiuti speciali è fortemente alterato”. Perché – ricorda il consigliere – “i rifiuti speciali sono oggetto di aste e trattative per lo smaltimento, sono cioè sul libero mercato, mentre i rifiuti solidi urbani, in virtù della convenzione Anci-Conai, sono invece raccolti e trattati da Hera”.

A Modena, dove la raccolta differenziata è al 56,6 % (+1,9%) con una produzione procapite di 625 chili di rifiuti procapite, la produzione di rifiuti speciali di un centro commerciale come quello segnalato, riferisce Defranceschi, "potrebbe incidere sul totale dei rifiuti prodotti e correttamente conferiti per il riciclo per il 15-20%". Stesso ragionamento per Rimini, dove la raccolta differenziata è al 58,7%, “pur essendo la provincia che produce più rifiuti procapite in assoluto, con 768 Kg”. Qui – segnala Defranceschi – la produzione di rifiuti del centro commerciale in questione potrebbe incidere per il 15-20% sul totale dei rifiuti solidi urbani.

Il consigliere chiede quindi se la Giunta regionale confermi le segnalazioni e, in caso di risposta affermativa, vuole sapere in base a quale norma gli ipermercati in questione siano autorizzati a smaltire i rifiuti come solidi urbani anziché speciali e se Hera “non dovrebbe indire una gara”. Da ultimo, l’esponente del Movimento 5 stelle vuole sapere se la Giunta “non ritenga che questo comportamento provochi anche una situazione di concorrenza sleale e abuso di posizione dominante” e se il conferimento come rifiuti ordinari di rifiuti speciali vadano ad alterare significativamente le percentuali di rifiuti speciali, “modificando gli obiettivi di riciclo raggiunti e da raggiungere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento