menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il marchio Cocoricò torna sotto la piramide: ad acquistare il brand Enrico Galli

Entrambi i simboli del mondo della notte sono stati riuniti dall'imprenditore che ha acquistato la discoteca

Tornano ad essere uniti la piramide di Riccione e il marchio Cocoricò. Ad acquistare il brand all'asta fallimentare, insieme ad altri celelbri loghi legati alla discoteca come Ciao Sex, Morphine, Titilla e Memorabilia, è stato l'attuale patron del locale Enrico Galli. I brand erano stati resi celebri grazie alla discoteca di Riccione e poi finiti sotto sequestro da parte della Danceandlove, la società torinese fondata dal Dj Gabry Ponte. I sigilli al brand erano stati messi dopo un contenzioso tra l'azienda di produzioni e i vecchi gestori della discoteca riccionese a causa di un mancato pagamento per l'organizzazione di alcune serate. L'asta aveva una base di 100mila euro ma, nell'ambiente, si vocifera che per aggiudicarseli il nuovo titolare abbia sborsato almeno il doppio. Mentre continuano i lavori di ristrutturazione dell’iconico club italiano che, secondo l'attuale proprietà daranno vita a un locale completamente rivoluzionato, la nuova gestione curata da Enrico Galli e Antonella Bonicalzi sottolinea di aver "investito nella rinascita di un vero simbolo della musica italiana, a partire dal mantenimento del marchio, per poi proseguire con investimenti che serviranno a riportare all'antico splendore la piramide che domina la collina di Riccione da più di trent’anni". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Amigurumi, l'unicinetto che decora la casa

social

Zuppa inglese: origini, 2 ricette e varianti golose

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento