Il Ministro Minniti a Rimini per la sottoscrizione del nuovo "Patto per la Sicurezza"

Un piano sperimentale che farà da apripista ad altri accordi similari specificatamente dedicati alle realtà territori a fortissima attrattività turistica

Il Sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, ha incontrato questa mattina il Ministro dell’Interno, Marco Minniti, per la soluzione all’annosa questione del trasferimento della nuova sede della Questura in via Ugo Bassi, pronta fisicamente da oltre 10 anni ma mai operativa a causa di un contenzioso senza fine tra Stato e privato realizzatore; nonché per affrontare anche il tema più volte sollevato del passaggio di categoria della Questura riminese, un innalzamento dalla fascia C alla fascia B che porterebbe ad avere incrementi strutturali e permanenti di mezzi e di organico per la Polizia. Elemento, quest’ultimo, decisivo per una realtà particolare come l’area riminese (340 mila residenti ma oltre 25 milioni di presenze turistiche all’anno tra pernottamenti e escursionisti, oltre mille eventi) per cui l’attuale classificazione risulta inadeguata alle caratteristiche e alle specificità del territorio. All’incontro era presente l’Onorevole Tiziano Arlotti.

Durante l’incontro, durato circa due ore, sono stati approfonditi tempi e modalità di tutte le questioni rappresentate, riguardanti la complessità di un’area e di un distretto turistico “in cui la sicurezza e la sua percezione diventano elementi primari nelle relazioni sociali ma anche di attrazione e dunque di sviluppo e ricchezza” ha sottolineato il sindaco Gnassi. “Ho prospettato al ministro Minniti un percorso preciso- spiega Gnassi-. L’area riminese è la piattaforma dell’accoglienza più grande in Europa e la città sta attraversano una fase di forte cambiamento, modificando il suo hardware in numerosi settori, sulla base di un ragionamento: la qualità, i servizi, la cultura sono i principali deterrenti dell’insicurezza e del degrado. I grandi contenitori culturali restituiti alla città e agli ospiti sono sentinelle migliori di qualsiasi jersey o fittone. Dentro questo nuovo modello di sviluppo ci deve essere una nuova dimensione della sicurezza”. Il Ministro Minniti, che conosce la situazione riminese, ha raccolto queste indicazioni, proponendo una soluzione strutturale “per uscire dalla contingenza delle singole questioni e dare una risposta sinergia e unitaria come Stato, istituzioni nazionali e locali e come sistema Italia” alle esigenze dell’intero territorio della costa riminese.

Il Ministro infatti ha annunciato che entro Natale 2017 sarà personalmente a Rimini per sottoscrivere con le istituzioni locali e gli organi di Stato, il primo e sperimentale ‘Patto sulla sicurezza di nuova generazione per l’area riminese’, che farà da apripista ad altri accordi similari specificatamente dedicati alle realtà territori a fortissima attrattività turistica. In esso, ha detto il Ministro Marco Minniti, convergeranno tutte le azioni, le iniziative, i progetti e i percorsi che definiscono il tema sicurezza in un’area omogenea come quella riminese. In sintesi: i programmi di riqualificazione urbana (es. bando delle periferie); gli atti amministrativi che porteranno entro il 2019 nuovi organici di polizia, sulla base del recente inserimento nella legge di Stabilità del completamento nazionale degli organici; il completamento delle procedure per il trasferimento entro il 2019 nella nuova ‘Cittadella della Sicurezza’ in via Ugo Bassi della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, della Polizia Stradale. Questo e altro verrà convogliato in questo innovativo ‘Patto sulla sicurezza di nuova generazione per l’area riminese’ che verrà personalmente presentato e sottoscritto dal Ministro Marco Minniti entro il mese di dicembre 2017.

“Sono molto soddisfatto di questo incontro- è il commento del sindaco Andrea Gnassi- perché riusciamo a fare un salto di qualità strutturale in un ambito come quello della sicurezza strategico per un’area come la nostra. Invece che rincorrere le singole annose questioni, dai rinforzi alle sedi alle emergenze di governo in governo, oggi il salto di qualità decisivo: un intervento strutturato e strategico sulla sicurezza  che trova la definitiva ‘codificazione’ nel ‘Patto per la Sicurezza di nuova generazione’. Che verrà siglato dal Ministro Minniti , un uomo di Governo unanimemente riconosciuto come ministro che conosce profondamente i temi della sicurezza, realista pragmatico ed efficiente. Per Rimini è tutto il territorio un salto di qualità sulla  sicurezza atteso da anni e al passo dei grandi cambiamenti che il territorio ha già fatto su altri fronti e ora finalmente sulla sicurezza E’ chiaro che la proposta del Ministro Minniti, questo risultato, sia frutto del grande lavoro svolto dai Comuni, dalla Prefettura, dalle forze dell’ordine”.

LA CGIL - La segreteria Silp Cgil di Rimini apprende "con estrema soddisfazione del favorevole esito dell’incontro tra il sindaco Gnassi e il ministro Minniti. Incontro in cui, evidenziate le numerose problematiche sulla questione sicurezza della nostra città e l’anomala situazione lavorativa dei poliziotti riminesi, si è voluto finalmente impegnarsi a mettere mano all’annosa vicenda della Questura e alla contestuale riclassificazione dalla fascia C alla B, della stessa. Da tempo, come organizzazione sindacale, rappresentativa della lavoratori della Polizia si State e attenta alle esigenze di sicurezza della cittadinanza, ci siamo mossi in tal senso, con incontri e lettere ai politici, tutti volti alla risoluzione di una situazione divenuta oramai insostenibile. Impegnati da sempre nel promuovere iniziative per sensibilizzare la politica locale e nazionale, non ultima la battaglia contro la chiusura del presidio di Polizia Postale riminese, vigileremo affinché i buoni propositi si tramutino in efficaci azioni auspicando un lieto fine da troppo tempo atteso da tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento