rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Meeting 2022

Il ministro Speranza al Meeting: "Si può andare oltre il covid. Ma serve prudenza"

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, è intervenuto al Talk 'Il cambiamento possibile. La Sanità oltre il Covid', al meeting di Rimini

Si può andare oltre il Covid, perchè ormai "abbiamo una forza che non avevamo prima: la campagna di vaccinazione e gli antivirali. Ma 'oltre il Covid' non significa che il virus sia evaporato. Ci vuole cautela, prudenza e piedi per terra. In questi tre anni abbiamo visto che il Covid è un nemico insidioso e la battaglia non è ancora vinta". Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha aperto il Talk 'Il cambiamento possibile. La Sanità oltre il Covid', al meeting di Rimini. Però il virus Sar-Cov2 "ci ha insegnato alcune cose -ha aggiunto Speranza -. Papa Francesco disse 'Peggio di questa crisi, è il rischio di sprecarla'. Noi dobbiamo mettere più risorse sul fondo sanitario nazionale- conclude il ministro- e negli ultimi 10 anni abbiamo messo 124 miliardi, una media periodica di 3,3 miliardi l'anno". 

CASA DELLA SALUTE - Speranza ha poi affrontato il tema delle Case della Salute e delle Case della Comunità. "Le prime erano esistita solo in poche regioni in ambito essenzialmente sanitario. La casa della comunità rappresenta, invece, un passo avanti: è un luogo di presa in carico anche sociale. In Italia a livello amministrativo l'ambito sociale e quello sanitario sono quasi sempre divisi. Nella vita delle persone, invece, sono due pezzi della stessa medaglia- spiega Speranza- ma dove c'è un problema sociale arriva spesso un problema sanitario e viceversa. La Casa della Comunità è il luogo di prima assunzione dei problemi sociali e sanitari. Un luogo di prossimità", conclude. 

MEDICI BASE - Tra i temi d'attualità anche la carenza di medici di base. "La figura del medico di famiglia è essenziale e irrinunciabile nel nostro Sistema sanitario nazionale - ha sottolineato -. Nell'ultimo discorso in Parlamento, Draghi aveva annunciato una riforma, che sarebbe arrivata di lì a poche settimane, per valorizzare questa figura di prossimità essenziale. Sono oltre 40mila i medici di base. Noi abbiamo provato a intervenire in un punto specifico di debolezza: tra il lavoro del medico di medicina generale e il resto del Sistema sanitario nazionale c'è troppa separatezza in alcuni casi. Su questo punto c'era già stato un confronto con i sindacati, l'Ordine e le Regioni. Mi auguro che qualsiasi governo arriverà dopo potrà portare avanti questa riforma che è importante".

Speranza ha puntato l'attenzione sulle borse di specializzazione perché è stato affrontato il tema dell'imbuto formativo: i giovani laureati in Medicina rimasti senza borsa di specializzazione, che non potevano lavorare nel Sistema sanitario nazionale. "L'anno scorso sono state portate a 17.400 le borse - ha ricordato il ministro - il triplo di 3 anni fa e il doppio di due anni fa. Non esiste più l'imbuto formativo, che era uno spreco enorme". (fonte Dire). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ministro Speranza al Meeting: "Si può andare oltre il covid. Ma serve prudenza"

RiminiToday è in caricamento