Il minorenne maniaco seriale dei palpeggiamenti torna in libertà

Il ragazzino era stato arrestato dai carabinieri di Riccione che gli avevano addebitato cinque casi di molestie sessuali

Il Tribunale dei Minori di Bologna ha liberato il ragazzino riccionese, finito agli arresti in una comunità, accusato di cinque episodi di molestie sessuali l'ultimo dei quali sarebbe stato commesso dal giovane appena uscito dalla caserma dei carabinieri. Il 16enne aveva il vizio di raggiungere alle spalle le proprie vittime per poi allungare le mani nelle loro parti intime e fuggire in sella allo scooter. I fatti erano stati commessi tra gennaio e febbraio di quest'anno e, le imprese del giovane, erano state riprese dalle telecamere a circuito chiuso. Grazie ai filmati i carabinieri della Perla Verde erano riusciti a risalire al minorenne che, chiamato in caserma, si era dimostrto pentito per quello che aveva fatto ma, appena uscito, aveva messo a segno un altro palpeggiamento che, questa volta, gli era costato l'arresto. Il Tribunale dei Minori, quindi, lo aveva posto in una comunità e, adesso, il giudice ha deciso di liberarlo dopo le positive relazioni degli assistenti sociali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento