rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Il nuovo Questore Lavezzaro: "Mi sono già arrivati all'orecchio i problemi della città"

La nuova dirigente della Polizia di stato: "Rimini è una realtà complessa ma ho trovato una Questura ben organizzata, ho già avuto a che fare con le baby gang e su questo tema serve confronto con le altre forze dell'ordine"

Arriva dal Piemonte, dove è già stata al vertice delle Questure di Novara e Vercelli, il nuovo Questore di Rimini Rosanna Lavezzaro dove per la prima volta a guidare la Polizia di stato è una donna. Originaria di Torino e mamma di due figli di 26 e 24 anni precisa subito: "Non mi hanno mai seguita negli spostamenti piemontesi ma, sicuramente, vorranno venire a Rimini". Per la dirigente un solido background nell'ordine pubblico che, in passato, l'ha vista impegnata dalle partite di calcio di Torino e Juventus sino alle manifestazioni No Tav oltre a garantire l’ordine pubblico al G8 di Genova. "Devo ammettere che non conoscevo assolutamente Rimini - spiega la dottoressa Lavezzaro - ed è bello arrivare in un territorio dove c'è tutto da scoprire ma le problematiche della città mi sono già arrivate all'orecchio. Qui ho comunque trovato una Questura molto ben organizzata con colleghi preparati e motivati poi ogni città, ovviamente, deve avere un approccio diverso".

"Sono stata informata delle criticità di Rimini - prosegue il Questore - ma anche dell'ottima sinergia con le altre forze dell'ordine. Vengo da una realtà, come quella di Vercelli, dove la percezione di sicurezza era tra le più alte del nord-ovest e il mio impegno sarà quello di fare tutto il possibile su un tema così delicato. Credo che questa città abbia un concentrato di problemi quando, durante il periodo estivo, decine di migliaia di turisti invadono il territorio e sono consapevole di questo fatto ma sono sicura che la situazione si possa affrontare per il meglio. Certo, quando mi hanno destinato a Rimini ero un po' in fibrillazione a dover gestire una realtà come questa". Il discorso è passato poi al problema delle baby gang e al paventato pericolo che, questa estate, orde di minorenni possano arrivare sulla Riviera e causare non pochi problemi di ordine pubblico come la scorsa stagione. "Ho già affrontato questo tema - sottolinea la dottoressa Lavezzaro - e sotto questo aspetto Rimini è assimilabile alle grandi città del nord. Il problema c'è, è inutile nasconderlo, ma dobbiamo anche tenere presente che si tratta per la maggior parte di minorenni e che il nostro ordinamento giuridico riconosce loro la possibilità di essere rieducati. E' ovvio, comunque, che su questa criticità sarà necessario affrontarla già da oggi con il supporto di tutte le forze dell'ordine sul territorio ma non mancheranno l'attenzione e le risposte da dare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo Questore Lavezzaro: "Mi sono già arrivati all'orecchio i problemi della città"

RiminiToday è in caricamento