Il Prefetto assicura: "Si torna a volare entro il primo gennaio"

Riunione straordinaria in Provincia per delineare il futuro del "Federico Fellini" dopo la chiusura dello scalo decisa da Enac. I nuovi proprietari pronti a trattare con i dipendenti

Riunione straordinaria, sabato mattina, del tavolo istituzionale coordinato dalla Prefettura di Rimini per fare il punto sul futuro del "Federico Fellini" all'indomani della decisione di Enac di chiudere lo scalo aeroportuale. "Quella dell'aeroporto - ha spiegato il Prefetto, Claudio Palomba - è stata una vicenda del tutto atipica e stiamo cercando di risolvere i problemi che si sono presentati con la massima trasparenza. Questa mattina abbiamo definito una road map per riportare alla piena operatività il 'Fellini' e la società che si è aggiudicata, in via provvisoria, il bando per la gestione dell'aeroporto ha già garantito i passi necessari per riaprire lo scalo. Airriminum, infatti, ha promesso che il prossimo 30 ottobre delibererà l'aumento di capitale da 3,1 milioni di euro come previsto dal bando e, prima dell'aggiudicazione definitiva, l'entrata di nuovi soggetti nella società. Dall'altra parte, Enac ha garantito che entro il 10 novembre verrà effettuata l'aggiudicazione definitiva e che, entro Natale, si procederà con le certificazioni necessarie per far ripartire i voli che, a questo punto, saranno entro il primo gennaio 2015. Per quanto riguarda il capitolo degli ex dipendenti di Aeradria, la nuova società di gestione dello scalo ha garantito che s tratta di risorse preziose per la gestione dell'aeroporto e verranno attivati degli incontri per quanto riguarda le loro posizioni. Questa è stata una partita che si è giocata in squadra tra tutte le parti in causa e, istituzioni e imprenditori, hanno lavorato insieme per salvaguardare l'interesse del territorio. Voglio sgomberare il campo dalle polemiche degli ultimi giorni: ognuno ha fatto il suo lavoro e anche la politica locale è stata utile".

"In questa fase - ha aggiunto il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi - ringraziamo tutte quelle componenti che, da maggio, hanno lavorato per la tenuta del sistema aeroportuale. In questi mesi abbiamo chiesto con insistenza a Enac di accelerare i tempi del bando per evitare la chiusura del 'Fellini' e mantenere una strategia lucida per evitare le tensioni. Allo stesso tempo, in questo momento di transizione, abbiamo già aperto i contatti con i tour operator russi spiegando che la chiusura sarà solamente temporanea e, come succede anche in altri aeroporti, il dirottamento dei voli su altri scali vicini non pregiudica il futuro dell'aeroporto di Rimini. Dal canto loro, gli operatori ci hanno dato segnali positivi e intendono mantenere i rapporti con il nostro territorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento