rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca

Il Prefetto consegna le onorificenze ai cittadini meritevoli

La cerimonia degli auguri natalizi ha visto consegnare le onorificenze dell’ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” concesse dal Presidente della Repubblica

Si è tenuto nella serata di giovedì 15 dicembre il tradizionale incontro per gli auguri alla città da parte del Prefetto di Rimini, Giovanni Forlenza, con una cerimonia che è stata anche l'occasione per consegnare le onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” concesse dal Presidente della Repubblica ai cittadini meritevoli.

Il Prefetto consegna le onorificenze ai cittadini meritevoli

Cavaliere Giovanni Ronald Vignaroli, Sostituto Commissario della Polizia di Stato in quiescenza. Arruolato nel 1974  nell’allora Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza, il Sostituto Commissario della Polizia di Stato, ora in quiescenza, ha prestato servizio presso la Questura di Rimini, ricoprendo anche l’incarico di coordinatore dell’ufficio della Polizia presso l’Ospedale “Infermi”.
Nel corso della sua carriera si è distinto per alcuni atti umanitari che gli hanno valso il conferimento di encomi ed elogi e per aver seguito una complessa indagine che ha portato all’arresto  di numerosi cittadini extracomunitari responsabili di sfruttamento della prostituzione.

Cavaliere Pasquale Giovanni Laveglia, Maresciallo Scelto Aiutante dell’Aeronautica Militare in quiescenza. Arruolatosi in Aeronautica Militare nel 1970, si è congedato nel 1997 con il grado di Maresciallo Scelto Aiutante. Attualmente è Alfiere del Labaro Sociale dell’Associazione Arma Aeronautica. E’ stato Capo del laboratorio contromisure elettroniche e di quello radar. Fortemente impegnato anche con altre associazioni di assistenza sociale, conferma le pregevoli doti umane e solidali già manifestate in servizio.

Cavaliere Marco Sarti. Laureatosi in Architettura lavora presso la Regione Emilia Romagna come tecnico progettista in campo ambientale. In particolare durante il periodo del lock down l’Arch. Marco Sarti ha offerto un prezioso contributo per il supporto tecnico-operativo e la cartografia, utilizzati dalle FF.OO per la delimitazione di alcune aree a rischio.

Cavaliere Gessica Campanile. Da circa venti anni alle dipendenze della Regione Emilia Romagna, ricopre attualmente l’incarico di istruttore tecnico progettista in campo ambientale. In servizio per le emergenze del terremoto dell’Emilia del 2012, delle Marche e l’Umbria nel 2016, ha curato, in particolare, durante l’emergenza Covid, la gestione tecnico-amministrativa del personale operante presso i Centri Operativi Intercomunali e Comunali

Cavaliere Mirco Carlini. Lavora presso la Regione Emilia Romagna in qualità di Tecnico di campo ambientale. E’ stato impegnato per l’emergenza sisma dell’Abruzzo nel 2009, dell’Emilia del 2012 e per quella del Centro Italia del 2016. Durante la pandemia ha offerto il proprio contributo, in particolare, nell’ambito della gestione dei materiali e della logistica.

Cavaliere Antonio Pesaresi. È dipendente dell’Amministrazione regionale dopo aver lavorato presso il Comune di Santarcangelo di Romagna e la Provincia. Durante il lungo periodo della pandemia, in qualità di referente provinciale, ha coordinato la funzione volontariato, materiali e logistica, rivelando non comuni doti di sensibilità umana e istituzionale.

Commendatore dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”  Sabato Riccio. Attualmente Vicario del Questore di Modena, nel corso della sua carriera ha prestato servizio presso le sedi di Potenza, Rimini, Ancona e Ravenna ricoprendo sempre incarichi di primissimo piano quale dirigente della Squadra Mobile, Anticrimine, Immigrazione.  Anche come dirigente della sezione di Polizia Stradale di Padova e di vice dirigente del Compartimento del Veneto il dott. Riccio si è sempre distinto per l’elevata professionalità, competenza ed un non comune spirito di servizio. Docente in numerosi corsi e seminari, è stato per un biennio Coordinatore del Dipartimento di Polizia della Repubblica di San Marino partecipando a diversi gruppi di lavoro nazionali e internazionali. Ha condotto numerose indagini di polizia giudiziaria, tra le quali ricordiamo la prima indagine di mafia a Potenza, le indagini sulla mafia russa e il caso Claps. Particolarmente apprezzata la delicata e determinante attività di mediazione svolta in occasione del recente rave party illegalmente organizzato in una struttura fatiscente nelle campagne modenesi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Prefetto consegna le onorificenze ai cittadini meritevoli

RiminiToday è in caricamento