Il prefetto riceve l’ambasciatore d’Italia a San Marino e il Generale di Brigata dei Carabinieri

Tra gli argomenti trattati, quello della Strada Statale Rimini-San Marino – non sempre in perfette condizioni di viabilità – e l’Aeroporto Internazionale di Rimini e della Repubblica di San Marino “Federico Fellini”

Il prefetto di Rimini Alessandra Camporota ha incontrato in due distinti incontri l’ambasciatore d’Italia a San Marino Guido Cerboni e il Generale di Brigata dell’Arma dei Carabinieri Claudio Domizi, comandante della Legione Carabinieri Emilia Romagna. Con l’ambasciatore il colloquio è stato caratterizzato "da viva cordialità e comunanza di interessi, nell’esame di condizioni di collaborazione - attesa la contiguità territoriale e il costante flusso di cittadini che transitano dalla Repubblica Italiana a quella di San Marino e viceversa - da sviluppare ai fini dell’attuazione di comuni intenti". Tra gli argomenti trattati, quello della Strada Statale Rimini-San Marino – non sempre in perfette condizioni di viabilità – e l’Aeroporto Internazionale di Rimini e della Repubblica di San Marino “Federico Fellini”.

Il prefetto, nell’esprimere il convincimento di un sempre maggiore intensificarsi delle relazioni e dello spirito di amicizia e di accoglienza da parte dell’intera comunità locale, ha manifestato "apprezzamento per l’impegno profuso dall’Ambasciatore Cerboni nell’esercizio dell’attività istituzionale ed ha confermato al Diplomatico la più ampia disponibilità per ogni intesa o collaborazione, condividendo l’auspicio di un prossimo ingresso nell’Unione Europea della Repubblica di San Marino".

All’insegna della massima cordialità anche la visita del Generale dei Carabinieri Claudio Domizi, accompagnato dal comandante povinciale Giuseppe Sportelli, con il quale il prefetto si è soffermato sull’analisi degli scenari relativi all’ordine e alla sicurezza nell’Emilia Romagna, all’interno dei quali operano anche le specialità dell’Arma dei Carabinieri (Gis, Ros e Nas) posti sotto il medesimo comando della Legione, con particolare riguardo alla provincia di Rimini. Il prefetto e l’alto ufficiale dell’Arma, concordando sull’ equilibrio istituzionale tra la funzione prefettizia e l’operato delle forze dell’ordine sempre assicurato e ampiamente collaudato nella provincia di Rimini, hanno auspicato future occasioni di incontro e di collaborazione.

P_20181108_105106-2

P_20181108_105050-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento