rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Il Questore Improta augura il buon Natale: sicurezza e nuova Questura le priorità del 2019

Il dirigente della polizia di Stato di Rimini: "E' da 30 anni che le problematiche sono evidenti con il personale della polizia di Stato costretto a lavorare in scantinati, sottoscala e garage"

Si è tenuto nella mattinata della vigilia di Natale l'incontro che il Questore di Rimini, Maurizio Improta, ha tenuto con il personale della polizia di Stato e alla presenza del Prefetto Alessandra Camporota. Un appuntamento che ha voluto sottolineare la presenza costante degli agenti per garantire la sicurezza della città e dei tanti eventi che, da qui alla fine dell'anno, caratterizzeranno tutta la provincia. "Non voglio entrare nelle polemiche di questi giorni sulla sede della Questura - ha commentato Improta - ma è da 30 anni che le problematiche sono evidenti con il personale della polizia di Stato costretto a lavorare in scantinati, sottoscala e garage. Da 4 anni, ossia da quando sono arrivato a Rimini, ci siamo impegnati per cambiare questa situazione ma, più di così, non riusciamo a fare". Allo stesso tempo, il Questore ha sottolineato come "ci aspettano 8 giorni di fuoco ma non è che, prima, ci siamo adagiati sugli allori. I tanti eventi della città e della provincia, in occasione delle festività natalizie e di capodanno, ci terranno impegnati per garantire la sicurezza di cittadini e turisti. Il momento è pesante, per il rispetto delle regole nei locali pubblici. Mi hanno detto che rovino l'economia ma la sicurezza viene prima di tutto".

"Siamo vicini alla polizia di Stato - ha aggiunto il Prefetto Camporota - in una realtà che ha ancora bisogno di rinforzi. Le polemiche sulla sede non ci toccano e, dal mio arrivo, ho preso a cuore la questione della Questura. Cercheremo la migliore soluzione possibile che, oggi, è molto più vicina rispetto al passato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Questore Improta augura il buon Natale: sicurezza e nuova Questura le priorità del 2019

RiminiToday è in caricamento