Il reddito dei consiglieri comunali di Rimini, il più ricco è Nicola Marcello

L'esponente di Forza Italia ha dichiarato oltre 324mila euro, il sindaco Gnassi il Paperone della Giunta

Sono in pubblicazione sul sito del Comune di Rimini le dichiarazioni sulla situazione patrimoniale e reddituale dei pubblici amministratori riferite all’anno 2017 e, spulciando i dati, emerge come il più ricco del consiglio comunale sia il consigliere Nicola Marcello (Forza Italia) con i suoi oltre 324mila euro di reddito dichiarato nel 2017. Un reddito invidiabile che, di gran lunga, stacca quello dei colleghi dei vari schieramenti politici tanto che, per trovare il secondo posto, si scende sensibilmente fino a 74mila euro dichiarati all'anno da Marco Zamagni (Patto civico). Terzo gradino del podio per Lucilla Frisoni (Partito democratico) con poco più di 62mila euro all'anno. Tra i più "poveri" a sedere tra gli scranni di palazzo Garampi troviano un'altra esponente del Pd, Giulia Corazza, che non arriva a 4500 euro all'anno e, sempre nello stesso partito, Barbara Vinci con 4700 euro. Al terzo posto il consigliere di Rimini Futura, Luca Pasini, a 5570 euro.

Nella giunta, a fare la parte del Paperone è lo stesso sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, con una dichiarazione dei redditi di 72mila euro all'anno. A seguire troviamo l'assessore Anna Montini, 68.820 euro; Eugenia Rossi di Schio, 66.169 euro; Massimo Pulini, 55.217 euro; Gloria Lisi, 52.300 euro; Gian Luca Brasini, 47.054 euro; Jamil Sadegholvaad, 42.442 euro; Mattia Morolli, 42.142 euro e Roberta Frisoni, 41.560 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento