Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Riccione

Il Riccione Family Circus conquista le famiglie

L’iniziativa alla sua prima edizione ha richiamato al Parco degli Olivetani – Arena ex Fornace tante famiglie di turisti e non solo

Lago d’Orta, Varese, Milano, Busto Arstizio sono alcune delle mete di provenienza delle famiglie che hanno scelto di trascorrere la notte di San Lorenzo al Parco degli Olivetani – Arena ex Fornace, in occasione del Riccione Family Circus, l’iniziativa alla sua prima edizione del consorzio di alberghi Riccione Family Hotels, agenzia Retorica Comunicazione e Promhotels Riccione, patrocinata dal Comune di Riccione. Partito in via sperimentale a luglio con 8 spettacoli dedicati ai turisti e allargato a tutto il pubblico per l’immediato riscontro positivo ottenuto, il Riccione Family Circus ha riempito ogni sera l’arena a cielo aperto con lo spettacolo realizzato sotto la guida e la direzione artistica di Francesco “Checco” Tonti. “Abbiamo un pubblico che ci segue e sostiene con tanta voglia di risate, sogno e magia - afferma Tonti -.  Lo spettacolo che replichiamo ogni sera è un varietà circense con numeri di giocoleria, magia e acrobatica aerea. Una comicità clownesca che piace non solo ai bambini ma anche ai loro genitori che si trovano immersi in una location incredibile nel verde, a pochi passi dal centro cittadino”. “Arriviamo dal Lago d’Orta, zona Verbania - afferma una famiglia di turisti composta da genitori, due figli e una zia - il nostro hotel ci ha segnalato l’iniziativa dello spettacolo circense e siamo venuti. Conosciamo bene Riccione che frequentiamo da tempo, quest’anno siamo rimasti colpiti in particolare dal nuovo lungomare a sud della città, molto bello”.

“Avevamo bisogno di stare assieme in famiglia - affermano Silvia e Roberto da Milano con un figlio di 6 anni, a Riccione in vacanza per 3 settimane in una casa in affitto - e ricaricarci dopo questo anno non facile. A Riccione troviamo tutto quello che ci occorre: mare, sole, eventi e ospitalità. Siamo stati piacevolmente colpiti dal lungomare Goethe che ha ridato luce a quella zona che ben conosciamo”. “I nostri figli ci hanno chiesto di venire questa sera - aggiungono Maria Luisa e Mauro da Busto Arstizio arrivati da un giorno a Riccione - e noi li abbiamo portati volentieri, le loro esigenze sono di stare all’aria aperta e assistere a spettacoli come questo per distrarsi e divertirsi assieme a noi genitori”.

La serata di martedì 10 agosto era la prima con l’obbligo del Green Pass, dopo l’entrata in vigore a partire dal 6 agosto, per tutti gli spettacoli all’aperto a seguito del decreto del Governo approvato il 22 luglio. Un test superato - affermano gli organizzatori - i partecipanti avevano tutti la certificazione richiesta e l’ingresso è stato agevole e snello, nonostante fosse la prima serata con l’obbligo della documentazione richiesta”.

“ Partiti come edizione zero - afferma Andrea Ciavatta, presidente del consorzio Riccione Family Hotels - e rivolta inizialmente ai clienti del Consorzio, abbiamo prontamente allargato l’iniziativa a tutti e devo dire che abbiamo centrato l’obiettivo. Lo spettacolo piace, manda un messaggio positivo alle persone e consente a tantissimi turisti e agli stessi riccionesi di vivere luoghi come questi nella natura del parco degli Olivetani”.
In navetta, a piedi o con la propria auto si può facilmente raggiungere il parco per i prossimi appuntamenti in calendario il 17 e 24 agosto, ad ingresso libero. Francesco “Checco” Tonti, attore, regista, clown, mimo, giocoliere, equilibrista, e presentatore ogni sera è accompagnato dalla formazione di Luca Regina, Alex Vignoto, Samuele Vitri e Fiorella Oriani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Riccione Family Circus conquista le famiglie

RiminiToday è in caricamento