menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
da sinistra: Alessandro Zanotti, Cavalletti Loris, Maria Antonietta Aloisi, Giuseppe Difino e Francesco Marinelli

da sinistra: Alessandro Zanotti, Cavalletti Loris, Maria Antonietta Aloisi, Giuseppe Difino e Francesco Marinelli

Il riminese Giuseppe Difino alla segreteria dei pensionati Cisl

“Con questa nuova Segreteria –afferma la Segretaria Aloisi- possiamo affrontare in maniera proficua le tante nuove sfide che ci attendono nei prossimi mesi"

Lunedì 5 ottobre si è svolto presso lo IAL di Cesenatico il Consiglio generale dei Pensionati della CISL Romagna. All’ordine del giorno l’elezione della segreteria che affiancherà la neo eletta Segretaria generale Maria Antonietta Aloisi. Sono quindi stati eletti il faentino Alessandro Zanotti e il riminese Giuseppe Difino, entrambi già con incarichi di segreteria nella FNP CISL Romagna negli anni precedenti. “Sono convinta che con questa nuova Segreteria –afferma la Segretaria Aloisi- possiamo affrontare in maniera proficua le tante nuove sfide che ci attendono nei prossimi mesi. La FNP CISL Romagna con i suoi 30 mila iscritti è presente su tutto il territorio romagnolo, da Cattolica a Casalborsetti ed è giusto che tutta la Romagna sia rappresentata nella nuova segreteria. I mesi del picco dell’epidemia sono stati momenti che difficilmente potremo dimenticare. Ci auguriamo che il numero dei contagi possa essere limitato nei prossimi mesi, abbiamo collaborato con i Comuni e i Distretti anche nei mesi del lock down per denunciare situazioni di pericolo per i pensionati. Nei mesi del lock down anche noi abbiamo dovuto chiudere gli uffici per alcuni giorni a seguito delle disposizioni del governo. Ma grazie ai nostri dirigenti e collaboratori abbiamo dato assistenza telefonica agli anziani e siamo intervenuti insieme alle altre federazioni sindacali denunciando le situazioni particolarmente gravi riscontrate nelle Residenze Sanitarie Assistenziali della Romagna chiedendo l’intervento sia dei Comuni che dell’AUSL Romagna. La pandemia ha evidenziato quello che da anni come CISL chiediamo, cioè l’importanza di investimenti nella domiciliarità e nella rete di medicina territoriale. Quando ogni giorno il numero dei contagi e delle vittime purtroppo continuava a salire,  la nostra preoccupazione era soprattutto per i pensionati che sono per tanti aspetti la parte più fragile della società: per la salute, la situazione familiare, l’autonomia e la disponibilità economica”-

 
"Ci auguriamo - prosegue la Aloisi -  di non rivivere più quei momenti e che sia trovato al più presto un vaccino. Nei prossimi mesi a livello nazionale insieme alla ministra Catalfo e Gualtieri si possa parlare di riforma del fisco, di una legge sulla non autosufficienza e della riforma del sistema pensionistico. Le pensioni calcolate con il sistema retributivo metterà in grave difficoltà i futuri anziani, cioè i giovani di oggi, costretti in una permanente attesa di un lavoro stabile. In questi anni le pensioni sono sempre state usate come un bancomat, mentre erano i pensionati la colonna portante delle famiglie italiane. E’ giusto ora occuparsi anche di loro, se non sarà così torneremo in piazza. Con la nuova Segreteria inizieremo questo nuovo viaggio con umiltà e determinazione, mettendo sempre al centro del nostro lavoro il valore della persona, cercando di essere sempre più vicini ai nostri iscritti alla FNP CISL Romagna , alle loro esigenze ed affrontando i loro problemi anche a livello territoriale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Zanzariere, ecco pochi e semplici prodotti per pulirle

Cura della persona

5 consigli per avere una rasatura perfetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento