Il Rolex rubato rispunta in una gioielleria di Riccione e il proprietario lo riconosce

L'imprenditore milanese era da tempo a caccia sul web per cercare le tracce del suo orologio da 40mila euro

Un Rolex da 40mila euro, in oro e realizzato in serie limitata, risultato rubato a un imprenditore milanese è riapparso nella vetrina di una gioielleria di Riccione facendo finire nei guai i titolari del negozio. A ritrovare il prezioso quadrante è stata proprio la vittima del furto che, da tempo, era a caccia sul web per ritrovare quanto gli era stato rubato. Nel sito del negozio di preziosi della Perla Verde aveva riconosciuto il proprio orologio e, immediatamente, ha dato l'allarme alla polizia. Il personale della Questura di Rimini si è così presentato alla gioielleria scoprendo che, in tutto e per tutto, quel Rolex era stato rubato. Il titolare del negozio, e il suo socio, sarebbero letteralmente caduti dalle nuvole raccontando agli inquirenti di averlo regolarmente acquistato, con tanto di scatola e documentazione, da un collezionista campano che, in passato, aveva già venduto loro degli orologi.

Secondo quanto emerso, l'imprenditore milanese aveva messo in vendita il Rolex ed era stato contattato da un acquirente che, a Milano, gli aveva dato appuntamento in un locale pubblico per concludere la trattativa. Mentre si avviava all'appuntamento, però, l'uomo era stato aggredito e rapinato da uno sconosciuto che gli aveva sottratto l'orologio con la scatola e tutta la documentazione. Per il gioielliere riccionese e il suo socio, adesso, potrebbe scattarre l'accusa di ricettazione o, quantomeno, di incauto acquisto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento