menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il saluto di Papa Francesco arriva fino a San Patrignano

Sono le parole rivolte ai ragazzi di San Patrignano dal Cardinale Giuseppe Versaldi, Presidente della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede oggi in visita in comunità

«Vi porto il saluto di Papa Francesco e la sua benedizione. Il Papa sa chi siete voi, che state facendo un cammino difficile e vuole essere con voi, come in tutte le periferie dove si soffre e si riscostruisce la speranza». Sono le parole rivolte ai ragazzi di San  Patrignano dal Cardinale Giuseppe Versaldi, Presidente della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede oggi in visita in comunità.

Dopo aver pranzato con i 1.200 ragazzi in percorso e visitato alcuni settori di formazione, il centro studi, la Chiocciola e il centro medico, il Cardinale ha celebrato in auditorium la Santa Messa con il parroco di Ospedaletto Don Fiorenzo Baldacci, alla presenza dell’intera comunità. È durante la celebrazione che il Cardinale ha trasmesso il saluto del Papa, accompagnato dal dono di una fotografia autografata con una dedica di Suo pugno: "Alla comunità di San Patrignano, con la mia benedizione e chiedendo di pregare per me".

«Sono venuto qui - ha detto il Cardinale - per conoscervi, non solo sulla carta, ma nel senso di incontrarvi tutti. Vengo a portarvi il saluto del Papa e porterò a Lui il vostro. Gli dirò che mi avete accolto molto calorosamente e che sareste felici di averLo qui con voi. Ho chiesto ai responsabili di esporre il dono del Papa in evidenza, in modo che ogni volta che passiate sappiate che siamo con voi».

È solo di pochi giorni fa il riconoscimento ricevuto dalla Comunità dalle Nazioni Unite, in occasione della Giornata Mondiale contro la droga e i traffici illeciti. Lo scorso 26 giugno San Patrignano è stata infatti invitata a New York per relazionare davanti all’Assemblea generale sulla propria attività nel recupero e nella prevenzione, dal momento che ospita gratuitamente 1.300 persone e rappresenta oggi il più importante centro antidroga d’Europa.

Sempre più attiva nel dibattito internazionale sulle tossicodipendenze e scelta da molti Paesi come modello nel contrasto alla droga, dal 1978 ad oggi, San Patrignano ha accolto in forma totalmente gratuita, senza oneri né per le famiglie né per lo Stato, oltre 20.000 persone provenienti da centinaia di nazioni, offrendo loro una casa, l’assistenza sanitaria e legale, la possibilità di studiare, di imparare un lavoro e reinserirsi pienamente nella società al termine del percorso di recupero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento