Cronaca

Il San Patrignano Running Team si mette al collo la medaglia della maratona di New York

La grande forza di volontà dei ragazzi ha fatto sì che tutti riuscissero a raggiungere l’agognato traguardo in Central Park

Che sarebbe stato comunque un successo lo si poteva immaginare. Che tutto il San Patrignano Running Team sarebbe riuscito a portare a termine la maratona di New York non era scontato. E invece la grande forza di volontà dei ragazzi ha fatto sì che tutti riuscissero a raggiungere l’agognato traguardo in Central Park. A dar loro una marcia in più senza dubbio la consapevolezza di esser riusciti a lasciarsi alle spalle nella vita difficoltà ben superiori. Sospinti del caloroso popolo della Grande Mela dove sono arrivati grazie al supporto di Kappa, Cimberio e Banca Carim, sono riusciti tutti a mettere al collo la mai così tanto sudata medaglia.

A guidare la truppa del San Patrignano Running Team Claudio Lotti, che ha concluso la gara in 3 ore e 8 minuti, mentre in seconda posizione la coppia Sara Carrena e Nicola Dzhanshiev con 3 ore e 44 mentre Francesco Facecchia ha tardato di poco più di 10 minuti con 3 ore e 55 minuti. Mario Mondelli ha chiuso in 4 ore e 56, Stefano Folco in 5.08 e poi la seconda ragazza del gruppo, Azzurra di Bennardo in 5 ore e 18. Praticamente al traguardo a braccetto Virgilio Albertini (5.39) assieme ai fratelli Giuseppe e Roberto Morgese, entrambi con 5 ore e 41. A chiudere il gruppo Rosario Fiorinelli, stremato all’arrivo raggiunto in 6 ore e 29, ma comunque più che soddisfatto per l’impresa compiuta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il San Patrignano Running Team si mette al collo la medaglia della maratona di New York

RiminiToday è in caricamento