Il sindaco di Coriano torna sull'antenna della discordia: "No a strumentalizzazioni politiche"

Il primo cittadino fa nomi e cognomi e ripercorre le fasi della vicenda

"Pieno rispetto per il comitato e per i membri dello stesso, se avessimo noi voluto buttarla sulla strumentalizzazione politica sarebbe stato semplice visto che parecchi ed addirittura il portavoce del comitato Alessandro Cavuoti appartenevano alla lista “Sinistra Unita”, che si presentò contro Progetto Comune nel 2017". Con queste parole il sindaco di Coriano torna a parlare e a precisare riguardo alla vicenda dell'antenna che non sarà più installata vicino al castello.

"La manovra del Pd per mano della consigliera Talacci, che per quanto si spertichi a negarlo lei fa parte di quel partito e non mi risultano smentite da nessuno se non da lei, è stata quella di cercar di imbrogliare le carte per offuscare il fatto che proprio grazie alla loro politica economica a livello nazionale ci ritroviamo sul territorio questa antenna e con nessun strumento in mano ai sindaci per intervenire in merito - prosegue Spinelli - Parlare di cose che non si conoscono e che non sono state approfondite e far risuonare slogan non servono alla soluzione del problema. Caso emblematico è il regolamento che viene invocato in sostituzione di quello attuale, in vigore in tutti i comuni della Provincia, che alle condizioni attuali  non servirebbe assolutamente a nulla, ma dovendo  stilare sulla base delle “necessità dei gestori” avrebbe dovuto sancire come adatta una zona all'interno del centro di Coriano, proprio come sta avvenendo adesso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiosa il sindaco: "Molto più importante invece è poter avere delle certezze dal punto di vista sanitario che realmente le onde elettromagnetiche non siano dannose con studi definitivi e che ai sindaci sia restituita la dignità di poter far parte del processo decisionale in merito e poter essere interprete ed esecutore del volere della propria cittadinanza. A tal proposito il mio impegno a livello nazionale continua, martedì 29 sarò a Roma per un incontro amministrativo importante, dove con i miei colleghi, sto costruendo un percorso che possa ridarci la nostra competenza di Autorità Sanitaria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento