Il “sindaco e gli assessori” della VA della scuola Maestre Pie ricevuta in Residenza Comunale

A guidare gli alunni, accompagnati dalla maestra Laura, è stata Margherita, eletta dai compagni ‘sindaco’ della loro piccola comunità

“Caro signor Sindaco, con il nostro gioco del ‘Comune’ abbiamo sperimentato quanto sia faticoso e impegnativo lavorare per il benessere della propria comunità. Le auguriamo quindi di avere sempre passione, entusiasmo e amore per la nostra Rimini”. Questa la dedica che la classe VA elementare della scuola Maestre Pie ha lasciato sul libro regalato questa mattina al sindaco Andrea Gnassi, durante la visita in Residenza Comunale. A guidare gli alunni, accompagnati dalla maestra Laura, è stata Margherita, eletta dai compagni ‘sindaco’ della loro piccola comunità. I ragazzi hanno spiegato al sindaco Gnassi il progetto che li vede impegnati: ogni anno a scuola eleggono il proprio sindaco e scelgono gli assessori, riproducendo quindi un ‘piccolo Comune’. “Un gioco – ha sottolineato il sindaco Gnassi – che testimonia la sensibilità e l’attenzione di questi ragazzi al bene comune e una volontà di partecipazione che va coltivata”. Il libro regalato al sindaco si intitola “Aiuto mi arrendo”, un volume realizzato dai ragazzi della VA a conclusione dell’anno scolastico e che sposa anche un progetto di solidarietà: attraverso le offerte raccolte per il libro si aiuterà il piccolo Michele, un bambino di 11 anni affetto da una rara malattia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

Torna su
RiminiToday è in caricamento