Cronaca

Il sindaco Gnassi incontra i campioni europei under 20 di ultimate frisbee

Tanta Rimini nella vittoria degli atleti dell’Italia che si è qualificata prima su 19 squadre battendo in finale l'Irlanda

C’è tanta Rimini nella vittoria della nazionale italiana under 20 agli europei di ultimate frisbee che si sono svolti in agosto a Veenendaal, in Olanda. Un oro storico conquistato anche grazie a cinque atleti riminesi: Tommaso Semprini Cesari, Liam Crisafulli, Lorenzo Turci, Giuseppe Soldati, Alberto Pompizii. Tre di loro sono stati ricevuti ieri pomeriggio dal sindaco Andrea Gnassi, che ha voluto complimentarsi personalmente coi ragazzi per l’importante successo internazionale raccolto in una disciplina, il frisbee, che a Rimini ha una grande tradizione. I giovani campioni sono stati accompagnati in Residenza Comunale da Matteo Mambelli, presidente della Libera società del frisbee e dai coach Fabio Galli e Massimo Pagnin.

“Voi siete una generazione che dà prospettiva ad una storia unica nata a Rimini – ha sottolineato il sindaco – partita come un gioco e che pian piano è cresciuta. Voi ragazzi state raccogliendo il testimone e insieme possiamo lavorare per consolidare una disciplina che porta con sé i valori più belli dello sport: oltre alla capacità atletica, anche un’apertura verso l’altro, la voglia di stare insieme e di scambiare esperienze”. “Avere la possibilità di allenarsi allo stadio – ha aggiunto invece il presidente della Libera società del frisbee Mambelli – quindi in un impianto di eccellenza, per noi è molto importante e i risultati si vedono”. Agli Europei di Veenendaal, l’Italia si è qualificata prima su 19 squadre battendo in finale l'Irlanda: si tratta del primo oro per una nazionale maschile in una competizione ufficiale, dopo averlo sfiorato per ben due volte - nel 2015 e nel 2012 – quando gli azzurri sono stati sconfitti in finale.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Gnassi incontra i campioni europei under 20 di ultimate frisbee

RiminiToday è in caricamento