menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Tar respinge la richiesta di sospensiva di Rossopacifico e società Futura

Con due ordinanze il Tar per l'Emilia Romagna ha respinto le domande di sospensione dell'esecuzione del provvedimento impugnato dalla società Rossopacifico s.r.l. e società Futura

Con due ordinanze il Tar per l’Emilia Romagna ha respinto le domande di sospensione dell'esecuzione del provvedimento impugnato dalla società Rossopacifico s.r.l. e società Futura per l’annullamento dell’ordinanza d’ingiunzione del Comune di Rimini a demolire opere edilizie abusive realizzate su viale Vespucci.


"Considerato – scrive il Tar - che, ad una prima sommaria delibazione, il provvedimento impugnato appare motivato stante il carattere non precario ma durevole delle opere realizzate ancora in essere e che, quindi, il ricorso non induce ad una previsione di accoglimento". Le parti ricorrenti sono state condannate al pagamento delle spese della fase cautelare. In sede di discussione, il legale della società Rossopacifico ha dato atto dell'avvenuta demolizione spontanea dell'abuso realizzato su via Weber.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento