Il teatro Galli aprirà i battenti nella seconda parte del 2018

Seduta itinerante quella di lunedì mattina della IV commissione consiliare, presieduta da Davide Frisoni, dedicata allo stato di avanzamento dei lavori del teatro

Seduta itinerante quella di lunedì mattina della IV commissione consiliare, presieduta da Davide Frisoni, dedicata allo stato di avanzamento dei lavori del teatro ‘Amintore Galli’. Attualmente si è in una fase avanzatissima del cantiere. Nei giorni scorsi sono stati aperti infatti i varchi d’accesso allo scalone monumentale del Foyer, ricongiungendolo così con il teatro ricostruito, mentre prosegue fervente l’opera di decoro della sala. Dopo lo smontaggio delle impalcature nelle scorse settimane, è cominciato il lavoro di tecnici e artisti della ditta Forme di Roma per le decorazioni. Terminata la decorazione della volta così come le balaustre dei palchi, mentre si sta intervenendo con i decori dell’arco scenico e i lavori di pavimentazione ai vari ordini. Mentre sul fronte interno proseguono mi lavori per completare l’impiantistica elettrica e termica, su quello esterno sono iniziati i lavori per il restauro delle mura originali del teatro polettiano, in attesa che quando le condizioni meteo lo consentiranno si passerà allo smontaggio delle impalcature di cantiere delle facciate esterne del teatro, che permetteranno così quella visione d’insieme unica che dal dicembre 1943 manca ai riminesi. Il teatro Galli aprirà i battenti nella seconda parte dell’anno corrente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento