Il “trenino” del Pedibus riparte con quattro nuove linee

Il Pedibus riccionese si arricchisce di sei nuovi “trenini” di bimbi delle elementari, che raggiungeranno così ogni mattina le loro scuole a piedi, in fila indiana, con i loro cappellini colorati e i giubbetti fluorescenti

Il Pedibus riccionese si arricchisce di sei nuovi “trenini” di bimbi delle elementari, che raggiungeranno così ogni mattina le loro scuole a piedi, in fila indiana, con i loro cappellini colorati e i giubbetti fluorescenti, scortati a turno da genitori volontari. il progetto-pilota del Pedibus è partito nel maggio dello scorso anno, in via sperimentale, con i bambini della Scuola elementare Fontanelle di via Capri e le loro famiglie. Alle tre linee attive da allora (la rossa, con capolinea alla Parrocchia Stella Maris di via Sicilia; la gialla, in partenza dal campo sportivo ASAS di via Puglie; la verde, dal Parco di via Ortona) se ne aggiungono ora altre sei: quattro di queste convergono sulla Scuola elementare Annika Brandi e due sulla Scuola di San Lorenzo di viale Bergamo.

Anche in questo caso, l’avvio del nuovo stralcio del progetto Pedibus – che coinvolge così circa 200 bimbi - è stato preceduto da diversi incontri che, su coordinamento del Comando della Polizia Municipale, hanno coinvolto dirigenti scolastici, insegnanti e genitori. L’obiettivo principale del Pedibus rimane quello di stimolare i bambini a conoscere la città, favorire la loro autonomia individuale, migliorare la qualità ambientale e combattere il sovrappeso infantile. Ultimo obiettivo, ma non secondario, quello di sottrarre traffico automobilistico – in questo caso circa 200 automobili in meno - davanti alle scuole e nelle strade della città nell’ora di punta.

Anche le nuove linee sono state studiate a passo a passo dal Gruppo di lavoro della Polizia Municipale che si occupa di sicurezza stradale: ogni percorso ha i suoi snodi e le sue fermate intermedie, segnalate con disegni e cartelli; chi non arriva puntuale alla fermata può sempre accelerare il passo e raggiungere la fermata successiva, per unirsi al gruppo in marcia. I genitori sono dotati di elenchi, registri settimanali e persino piani di viaggio.

Per raggiungere la Scuola Annika Brandi sono stati tracciati quattro percorsi. Linea gialla: partenza da via Montebianco, all’inizio della pista ciclabile; via Po, via Oglio. Linea blu: capolinea in piazza Bologna, via Emilia, via Finale Ligure. Linea verde: da piazzale Sacco e Vanzetti, via cavalcanti, via Finale Ligure. Linea rossa: dalla piazzetta di Spontricciolo, via Alessandria, via Portofino. Per raggiungere la Scuola Elementare San Lorenzo: Linea viola: partenza da via San Lorenzo (di fronte rist. Tacabanda); viale veneto, via Bergamo. Linea arancio: capolinea in via Marostica; viale veneto, via Bergamo.

Il Progetto Pedibus è coordinato dal Comando di Polizia Municipale di Riccione, in collaborazione con i dirigenti scolastici Sandra Villa (Istituto comprensivo Riccione 1) e Paride Principi (Istituto comprensivo Riccione 2), gli insegnanti dei plessi coinvolti, e la consulenza del dott. Danilo Gambarara,  Divisione di medicina della Sport dell’Ausl di Rimini.

Secondo i dati forniti dall’AUSL Rimini, in base a ricerche effettuate in Provincia di Rimini nel 2008, il 30 per cento dei bambini tra gli 8 e 9 anni sono in sovrappeso, di questi il 10 per cento tende all'obesità. Motivo di questa tendenza: i bambini sempre più sedentari, seduti al mattino tra i banchi di scuola, e in seguito al computer, ai videogiochi, alla tivù e simili. Il Pedibus, da solo, certo non risolve il problema, ma rappresenta – secondo gli esperti - un ottimo incentivo al movimento in gruppo, visto come gioco. Attualmente il 90% dei bambini di Ricione viene accompagnato a scuola in auto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento