Il Vice Comandante Generale della Capitaneria di Porto in visita

L'alto ufficiale ha incontrato i titolari dei Comandi territoriali e il sindaco di Rimini

Mercoledì mattina, accolto con gli onori di rito, il Vice Comandante Generale Ammiraglio Ispettore (CP) Antonio Basile, accompagnato dal Direttore Marittimo di Ravenna C.V. (CP) Pietro Ruberto, ha fatto visita alla Capitaneria di Porto di Rimini, ricevuto dal Comandante C.F. (CP) Pietro Micheli. Dopo aver visitato la struttura, ha incontrato presso la sede del Comune di Rimini il sindaco Andrea Ggnassi, accompagnato dal Direttore Marittimo e dal Capo del Compartimento. Rientrato presso la sede del Comando e dopo la firma del Libro d'onore, l'Ammiraglio Ispettore Basile ha incontrato i titolari dei Comandi territoriali dipendenti dal Compartimento marittimo di Rimini e, a seguire, il personale della Capitaneria di Porto di Rimini riunito in assemblea al quale, con una breve ma significativa prolusione, ha voluto sottolineare l’importanza del rapporto tra i comandi periferici della Capitaneria di Porto con il Comando Generale di Roma, a dimostrazione di un concreto e comune impegno a favore della cittadinanza - in particolar modo dell’utenza marittima - e del bene comune, con l’esortazione a mantenerlo sempre vivo e intenso. A conclusione dell’incontro, l’Ammiraglio Ispettore Basile ha espresso al personale il proprio compiacimento per il lavoro che quotidianamente viene svolto dagli uomini e dalle donne della Capitaneria di Porto di Rimini, evidenziando l'importanza che il Corpo riveste nel mantenimento della vicinanza e della prossimità con l’opinione pubblica e il “cluster” marittimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento