menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il weekend della 'Notte Rosa' si chiude con un furto ed un'aggressione

Un tunisino di 20 anni, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato dopo aver rubato i portafogli a due 17enne di Albino (Bergamo). Il fatto è avvenuto nei pressi del "Bagno 1"

Si sono conclusi alle prime luci dell'alba di lunedì l'attività di prevenzione dei Carabinieri di Rimini nell'ambito della "Notte Rosa". Un tunisino di 20 anni, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato dopo aver rubato i portafogli a due 17enne di Albino (Bergamo). Il fatto è avvenuto nei pressi del "Bagno 1". Per il ladro sono scattate le manette con l'accusa di furto con destrezza. Un altro tunisino è finito nei guai poichè inottemperante ad un decreto di esplusione firmato il 6 giugno.

Nel tardo pomeriggio di domenica i militari hanno allontanato un romeno ubriaco che si trovava in Piazzale Cesare Battisti. Agli uomini dell'Arma ha riferito frasi senza senso, dicendo di esser stato aggredito da alcuni marocchini. Un 17enne israeliano è stato segnalato al Prefetto come assuntore di stupefacenti dopo esser stato trovato con 5 grammi di hashish.

E' invece un apprezzamento non gradito all'origine di una zuffa tra un 41enne moldavo e due giovani dell'Est Europa avvenuta nel cuore della nottata tra domenica in via Regina Margherita. Nella circostanza il malcapitato è stato colpito riportando contusioni varie al volto e una ferita alla gamba destra. Trasportato all’ospedale di Rimini per le cure del caso, è stato ricoverato in osservazione con 10 giorni di prognosi salvo complicazioni. Complessivamente all'attività di controllo hanno preso parte oltre 250 militari, divisi in più squadre d’intervento, con servizi di pattuglia, con i cinofili, l’elicottero ed in abiti borghesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento