menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Illustrato il Dpcm di novembre: coprifuoco e chiusura dei centri commerciali nel week-end

Il premier Conte: "Esiste un'altra probabilità che 15 regioni superino le soglie critiche nelle aree delle terapie intensive e  delle aree mediche nel prossimo mese"

Il premier Giuseppe Conte ha illustrato alla Camera le nuove misure in arrivo per il contenimento dei contagi, contenute in un nuovo Dpcm in arrivo domani, martedì 3 novembre. Le nuove misure prevedono la divisione delle Regioni in tre diverse fasce di rischio con restrizioni mirate e differenziate a seconda dei livelli di contagi nei territori. Conte ha spiegato "nel Dpcm indicheremo 3 aree con tre scenari di rischio con misure via via più restrittive". L'inserimento di una Regione in una delle fasce avverrà "con un'ordinanza del ministro della Salute". Questi scenari dovranno tener conto - ha spiegato il premier - dell'indice di replicabilità del virus, dei focolai e della situazione dell'occupazione dei posti letto negli ospedali. .Il premier Conte ha spiegato che "ci sono specifiche criticità in Regioni e province autonome" e che quindi le misure sono state modulate "sulle differenti criticità" delle Regioni

"L'rt nazionale è a 1,7 ma in alcune regioni ovviamente il dato è superiore. Esiste un'altra probabilità che 15 regioni superino le soglie critiche nelle aree delle terapie intensive e  delle aree mediche nel prossimo mese", ha specificato Conte. Dopo aver descritto il quadro epidemiologico in Italia, che attualmente è “critico e preoccupante”, Conte ha annunciato il piano d’azione del governo per contenere e mitigare il contagio. Il premier ha detto che l’intervento sarà modulato in base alle differenti criticità nei singoli territori, ossia dove c’è più circolazione del virus e rischio tenuta dei sistemi sanitari regionali.

Per l’intero territorio nazionale, il governo sta pensando a:

  • chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi, a eccezione di tabacchi, edicole, farmacie, parafarmacie e negozi di igiene personale e della casa presenti all’interno;
  • chiusura dei corner di attività di scommesse e videogiochi, ovunque siano collocati;
  • chiusura di musei e mostre;
  • riduzione fino al 50% della capienza sui mezzi pubblici locali;
  • limiti agli spostamenti da e verso le regioni che presentano elevati coefficienti di rischio (salvo comprovati motivi di lavoro, di studio, di salute e situazioni di necessità);
  • limiti alla circolazione delle persone nella fascia serale più tarda, tranne che per esigenze lavorative, di studio, salute e necessità;
  • didattica a distanza per le scuole di secondo grado
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento