Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Centro / Via San Nicolò

Imbratta i muri di vernice con minacce di morte alla vicina, arrestato

Da diverso tempo la vittima viveva in un continuo stato di ansia temendo per la propria vita

Un vero e proprio delirio, le cui cause sono ancora da chiarire, quello che ha visto un riminese 50enne andare in escandescenza e vemire arrestato per atti persecutori e resistenza oltre che denunciato per per danneggiamento, imbrattamento e porto di oggetti atti ad offendere. Tutto è iniziato nella prima mattinata di mercoledì qunado una pattuglia della polizia di Stato è intervenuto in via San Nicolò a Rimini dove era stata segnalata una persona molesta in strada. All'arrivo della Volante gli agenti si sono trovati davanti l'uomo, ricoperto di vernice, che urlava minacce di morte all'indirizzo di un appartamento e che le pareti dello stabile erano state imbrattate con delle scritte del tipo “M… pu****a di m**da, cinese, carabinieri……”. Due vicini si sono poi presentati al personale della Questura spiegando che poco prima lo stesso 50enne era in strada intento a lanciare un barattolo di vernice contro il muro urlando "Ti do guoco, ti taglio la gola, cinese di m**da, ti faccio sanguinare il c***". Un comportamento che, secondo il racconto dei testimoni, andava avanti da parecchio tempo avendo il 50enne preso di mira una 54enne cinese residente nel palazzo.

Poco dopo la stessa donna si è presentata agli agenti raccontando una lunga storia di minacce da parte dell'uomo che, oltre a garntirle la morte, in una occasione l'aveva affrontata con un coltello ma di non aver mai sporto denuncia per paura. Alla vista della straniera che parlava col personale della Polizia di Stato, il 50enne ha nuovamente dato in escandescenza e dopo aver mimato il gesto di tagliare la gola alla cinese ha iniziato ad urlare ”ti ammazzo pu****a tanto quando esco, torno e ti taglio la testa, ti brucio viva e tu lo sai che ne sono capace”. Secondo il racconto della vittima, inoltre, le scritte sui muri riportavano il suo nome e il suo numero di telefono e oramai quotidianamente l'uomo si presentava sotto la sua abitazione per reiterare le minacce e le offese tanto da provocarle un continuo stato di ansia temendo per la propria vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imbratta i muri di vernice con minacce di morte alla vicina, arrestato

RiminiToday è in caricamento