Cronaca

Impennata di crimini a Santarcangelo, la preoccupazione di Confcommercio

Giovanna Giusto, referente della delegazione di Confcommercio di Santarcangelo e Valmarecchia: "Abbiamo paura"

L’ultimo furto in ordine di tempo, tentato in pieno giorno, fa aumentare la paura tra i commercianti di Santarcangelo. Rapine nei negozi, furti nelle abitazioni e il piccolo comune della Valmarecchia si risveglia dal sogno di essere più sicuro rispetto alle grandi città. “Purtroppo quello della scarsa sicurezza è un tema attuale in tutte le città, ma quando vivi in un borgo come Santarcangelo, pensi di essere più al sicuro. Invece i fatti ogni giorno smentiscono questa idea e come commercianti abbiamo paura – spiega Giovanna Giusto, referente della delegazione di Confcommercio di Santarcangelo e Valmarecchia -. Viviamo in un territorio piccolo, che andrebbe maggiormente tutelato e tenuto sotto controllo, ma ciò non accade. Servono assolutamente più controlli da parte delle forze dell’ordine, anche con pattugliamenti a piedi, in modo da fare sentire le persone più sicure. I delinquenti non aspettano nemmeno più il buio e i commercianti, soprattutto negli orari di chiusura per pranzo e alla sera, non si sentono sicuri. In molti hanno iniziato ad organizzarsi tra loro o con le famiglie per non rimanere soli. Nell’incontro avvenuto in Prefettura abbiamo gettato le basi e nell’ultimo in cui abbiamo incontrato il questore di Rimini, qualche settimana fa, è stato fatto un piano che speriamo porti frutti. Continuiamo a sensibilizzare i titolari delle attività ad installare le telecamere di videosorveglianza, ma siamo molto preoccupati e aspettiamo risposte concrete dalle istituzioni. Ci auguriamo che il nuovo governo possa mettere a disposizione anche sul nostro territorio più uomini e più mezzi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impennata di crimini a Santarcangelo, la preoccupazione di Confcommercio

RiminiToday è in caricamento