Impianti sportivi, dal Coni 112mila euro per la riqualificazione del campo di Rivazzurra

Il contributo, pari a circa la metà dell’importo necessario per completare i lavori, è stato stanziato nell’ambito del bando "Sport e Periferie" promosso dal Coni

E’ di più di 112mila euro il contributo del Coni destinato al Comune di Rimini per l'intervento di riqualificazione dell'impianto sportivo Rivazzurra. Il contributo, pari a circa la metà dell’importo necessario per completare i lavori, è stato stanziato nell’ambito del bando "Sport e Periferie" promosso dal Coni e mirato proprio alla realizzazione, rigenerazione e il completamento di impianti sportivi. Oltre all’impianto di Rivazzurra, attraverso il bando il Comune di Rimini vedrà riconoscersi un contributo anche per la nuova Casa del Volley nella zona di Villaggio I Maggio (Palestra porta sud), intervento attualmente in corso di realizzazione. Anche in questo caso il contributo – di circa 500mila euro – andrà a coprire la metà dell’importo complessivo dell’opera.

“Da tempo l’amministrazione comunale ha avviato un importante programma di interventi di manutenzione e riqualificazione degli impianti sportivi di tutta la città, con l’obiettivo di rendere le strutture sempre più efficienti e nell’ottica di stimolare e potenziare la pratica sportiva, in particolare nei ragazzi – è il commento dell’amministrazione comunale – e stiamo raccogliendo risultati, soprattutto per l’aumento di praticanti che si è registrato negli ultimi anni. In questo quadro di movimento e risveglio, dobbiamo però anche evidenziare una situazione di stallo: è quella che si registra a Rivabella, impianto importante per la città, perché ospita gli atleti del rugby (Rimini Rugby) e del baseball (Torre Pedrera Falcons), per una stima complessiva di circa 400 sportivi tra grandi e piccoli. L’impianto, vista anche l’alta frequentazione, necessita di irrinunciabili interventi di manutenzione, oggi ancora al palo a causa della complicata situazione che riguarda una porzione di impianto".

"Attualmente infatti - viene aggiunto - l’amministrazione comunale ha in atto una trattativa con i proprietari dei terreni per ottenere il diritto di superficie dell’impianto, sia la parte che interessa i campi da tennis, da baseball e da rugby (solitamente affidati al Comune con contratti triennali) sia un’ultima porzione, un campo da calcio, che da sempre i proprietari hanno dato in affitto a privati. Ottenendo il diritto di superficie, l’Amministrazione avrebbe la possibilità di fare interventi importanti, in particolare per il campo da rugby, unico impianto della città riservato a questo sport, oltretutto in espansione. La trattativa procede, ma sul quarto lotto, quello attualmente in affitto a privati, sorgono delle difficoltà: per questo l’Amministrazione vuole rivolgere un appello alle parti, privato e affittuario, affinché si arrivi ad una soluzione che possa consentire al Comune di investire in maniera consistente sull’impianto. Per il bene degli atleti e di tutto lo sport cittadino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento