Impianti sportivi, operazione rinnovamento: dalla Regione oltre un milione di euro

"Con i grandi eventi del 2019, Emilia-Romagna sempre più terra per gli sportivi e gli appassionati"

Interesserà anche il territorio riminese la maxioperazione di rinnovamento e ristrutturazione del patrimonio sportivo dell’Emilia-Romagna avviata dalla Regione nel 2018. La Giunta guidata dal presidente Stefano Bonaccini ha infatti stanziato fondi per 1 milione e 335 mila euro per 5 progetti. Al Comune di Riccione il contributo di mezzo milione di euro per realizzare la nuova palestra di via Capri (costo complessivo dell’intervento 2,1 milioni).

Analogo finanziamento al Comune di San Leo per la ristrutturazione del campo da calcio comunale nella frazione Pietracuta attraverso la realizzazione del manto erboso artificiale di ultima generazione (costo complessivo dell’intervento 820 mila euro). A Novafeltria, per il Centro sportivo Secchiano, il contributo è di 190 mila euro (costo complessivo dell’intervento 270mila euro) per l’adeguamento normativo e impiantistico delle strutture esistenti e la realizzazione di nuovi campi da gioco.

Al Comune di Morciano di Romagna sono assegnati 75 mila euro (costo complessivo dell’intervento 150 mila euro) per completare la ristrutturazione dell'impianto sportivo denominato "Carlo Brigo", per la promozione e la diffusione della pratica sportiva e la fruizione nell'ambito del Polo scolastico attiguo. Al Comune di Verrucchio contributo di 70 mila euro (costo complessivo dell’intervento 100 mila euro) per l’adeguamento funzionale della palestra Rodari in località Villa Verrucchio.  

"Dopo pochi mesi - afferma il presidente Bonaccini, che ha la delega allo Sport - rispettiamo l’impegno che avevamo preso di fronte alla grande partecipazione dei territori, quello cioè di aumentare le risorse disponibili per poter sostenere ancor più progetti dei Comuni. L’operazione, di portata già straordinaria e forse unica nel suo genere a livello nazionale, diventa ora ancor più importante e attiverà un investimento complessivo ben superiore ai 100 milioni di euro. Aggiungiamo quasi altri 9 milioni di euro perché crediamo che mettere a disposizione una impiantistica sportiva nuova o riqualificata per gli emiliano-romagnoli, dai bambini e i ragazzi agli adulti e agli anziani, sia il modo migliore per garantire loro il diritto di fare sport, attività motoria, esercizio fisico. Di dare ancor più fiducia e sostegno a un mondo fatto di associazioni, società sportive e tantissimi volontari, nel quale- chiude il presidente della Regione- possono essere rafforzati i valori dello stare insieme e il fare comunità".

"I fondi stanziati nel triennio 2019-2021 - precisa il sottosegretario alla Presidenza della Giunta, Giammaria Manghi - permetteranno in particolare di erogare il contributo regionale a tutti i progetti che hanno raggiunto almeno i 40 punti di valutazione. Arriveremo così a finanziare 136 progetti sui 175 che sono in graduatoria, circa il 78% dei progetti in graduatoria: quasi 8 su 10, un risultato veramente importante, per una Regione che ha fatto dello sport, a partire da quello di base, una priorità vera, con investimenti inediti per quantità, cui aggiungere la qualità dei progetti e il lavoro di squadra svolto insieme ai territori, di grande efficacia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento