Si impicca al cimitero: salvato in extremis, ma è grave

Erano le 14. di domenica quando al 112 è arrivata una concitata telefonata da parte di un cittadino bellariese che riferiva di aver appena assistito all'interno del cimitero al suicidio di un uomo

Erano le 14 di domenica quando al 112 è arrivata una concitata telefonata da parte di un cittadino bellariese che riferiva di aver appena assistito all’interno del cimitero al suicidio di un uomo, impiccatosi con una corda legata alla ringhiera del primo piano dell’area dei loculi. Il richiedente, un commerciante 37enne, ex carabiniere ausiliario, mantenendosi in stretto contatto con l’operatore, ha salito la rampa di scale e, con un coltellino multiuso che aveva al seguito, ha tagliato la fune con cui il malcapitato intendeva suicidarsi.

L’aspirante suicida è caduto quindi a terra e proprio in quell’istante è arrivata la pattuglia dei Carabinieri della locale Stazione che ha provveduto al primo soccorso (massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca), rianimandolo, per poi affidarlo ai sanitari del 118 nel frattempo sopraggiunti.

L’uomo, un artigiano di mezza età, è stato poi ricoverato in coma farmacologico presso la terapia intensiva dell’ospedale di Rimini: la prognosi è riservata, ma sembra che possa salvarsi. Il movente del drammatico gesto  pare non essere economico, ma riconducibile a problemi personali di cui l’interessato soffriva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento