rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Importate batterie tarocche made in China per bici elettriche, maxi sanzione da 3milioni di euro

Scoperta dall'Agenzia delle Dogane un'importazione di materiali che violavano le leggi comunitarie con pratiche di concorrenza sleale messe in atto da imprese non UE attraverso la pratica del dumping

Nell'ambito dei controlli doganali a posteriori su bollette doganali all'importazione, i funzionari ADM dell'Ufficio di Rimini hanno accertato maggiori diritti per più di 3 milioni di euro oltre alle relative sanzioni amministrative su operazioni di importazione di biciclette elettriche dalla Thailandia. Nello specifico è stato rilevato che, nelle lettere di conferma relative alla produzione delle biciclette, le batterie dei prodotti ai fini della determinazione dell'origine erano state ricomprese nei materiali originari della Thailandia, mentre risultavano essere di origine cinese e pertanto soggette anche al dazio antidumping ai sensi del Regolamento di esecuzione (UE) 2019/73. L'azione di ADM testimonia l'attenzione costante risposta a tutela della corretta applicazione dei tributi e delle imprese comunitarie da pratiche di concorrenza sleale messe in atto da imprese non UE attraverso la pratica del dumping.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Importate batterie tarocche made in China per bici elettriche, maxi sanzione da 3milioni di euro

RiminiToday è in caricamento