rotate-mobile
Cronaca

Imprese, sono cambiati i codici Ateco: un webinar illustra tutte le novità

La Camera di Commercio organizza un webinar gratuito mercoledì dalle 10 alle 11.30

Da aprile è operativo un aggiornamento della classificazione delle attività economiche Ateco, codici che Istat usa per le rilevazioni nazionali e necessari per aprire una partita Iva e per molti altri adempimenti, ma la cui conoscenza è aumentata durante la pandemia: individuavano le attività che potevano rimanere aperte durante il lockdown o quelle che potevano usufruire dei ristori. Per aiutare imprese e professionisti a capire i cambiamenti introdotti e le eventuali azioni da intraprendere, la Camera di Commercio organizza un webinar gratuito mercoledì dalle 10 alle 11.30.

Di codici Ateco, la classificazione delle attività economiche adottata da Istat, si è tanto sentito parlare nel periodo del lockdown, quando le aperture e chiusure delle attività erano determinate in base all’attività svolta delle imprese, perciò dal codice risultante al Registro delle Imprese. Questi codici sono stati decisivi anche nell’individuare le attività economiche che potevano usufruire dei cosiddetti ristori, per le perdite economiche causate dalla pandemia.

I codici Ateco sono una tipologia di classificazione delle attività economiche adottata dall’Istat per le rilevazioni nazionali di carattere economico e identificano il campo di attività delle attività nei confronti, non solo della Camera di commercio, ma anche dell’Agenzia delle Entrate e di altre Amministrazioni pubbliche. La classificazione Ateco, infatti, è necessaria quando si apre una Partita IVA per comunicare all’Agenzia delle Entrate la tipologia dell’attività svolta, ma serve anche per individuare la classe di rischio della propria attività in termini di sicurezza del lavoro (Inail).

L’Ateco serve per partecipare a bandi per lavorare con le Pubbliche Amministrazioni e, come visto con i ristori, per accedere ad agevolazioni riservate a determinate attività economiche. Tenuto conto, quindi, dell'utilizzo sempre più frequente dei codici, non solo per motivi statistici e per soddisfare con maggiore tempestività le richieste di modifica provenienti dai principali stakeholder, l'Istat ha aggiornato e pubblicato, con validità dal primo gennaio, una nuova versione della classificazione delle attività economiche, denominata Ateco 2007 - aggiornamento 2022, operativa dal primo aprile.

Le modifiche apportate riguardano 11 sezioni della classificazione (su un totale di 21) e vengono introdotti 20 nuovi codici di categoria e sottocategoria e aggiornate oltre 60 note di inclusione ed esclusione. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha autorizzato le Camere di commercio a procedere alle modifiche d’ufficio dei codici Ateco delle attività, tramite una tabella di conversione, redatta e pubblicata da Istat, che, a fronte di un codice Ateco 2007, riporta il corrispondente codice riclassificato con l’aggiornamento 2022.

Imprese e professionisti interessati a conoscere le modifiche d'ufficio effettuate il primo aprile dal sistema informatico delle Camere di commercio possono partecipare al webinar gratuito che si terrà mercoledì, dalle 10 alle 11.30. Durante il webinar saranno illustrati i cambiamenti introdotti e le azioni da intraprendere qualora il codice non sia congruente con l'attività dichiarata, in modo da chiarire il maggior numero di dubbi sorti dopo gli aggiornamenti. L'incontro si svolgerà in diretta sulla piattaforma Zoom e sarà garantita l’iscrizione ai primi 3.000 richiedenti. Il webinar non sarà registrato e non sono previsti attestati di partecipazione, né crediti formativi di alcun genere. Per iscriversi al webinar: https://conference-web-it.zoom.us/webinar/register/WN_sAGUJkjaTHuLKEVI9aTKjg

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese, sono cambiati i codici Ateco: un webinar illustra tutte le novità

RiminiToday è in caricamento