Cronaca

In 4 mesi scoperti dalla Finanza 65 'furbetti' che percepivano il reddito di cittadinanza

Pur essendo sottoposti a misure cautelari incassavano regolarmente l'assegno del sussidio, le indagini hanno portato al blocco dell'erogazione di circa 40.000 euro

La Guardia di Finanza di Rimini, da gennaio di quest'anno, ha scovato 65 'furbetti' che percepivano il reddito di cittadinanza pur essendo sottoposti a misure cautelari e li segnala all'Inps per la sospensione del beneficio, oltre a denunciare 10 persone per illecita percezione. I soggetti hanno commesso per lo più i reati di spaccio, maltrattamenti, furti, rapine, scippi e uno che aveva fatto una truffa e aveva una quindicina di veicoli intestati. Questo l'esito delle verifiche svolte dalle Fiamme gialle riminesi su indicazione della Procura, che hanno portato a bloccare l'erogazione di circa 40.000 euro. Nell'ambito dell'operazione 'Tenet' i finanzieri hanno elaborato i dati forniti sia dall'Autorità giudiziaria che dalle altre Forze di polizia, approfondendo la posizione di oltre 400 persone destinatarie di provvedimenti restrittivi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In 4 mesi scoperti dalla Finanza 65 'furbetti' che percepivano il reddito di cittadinanza

RiminiToday è in caricamento