In Alta Valmarecchia è finita l'emergenza neve

E' finita l'emergenza neve in Valmarecchia. “Per fortuna i danni alle persone sono stati limitatissimi", scrivono i sindaci della Comunità Montana Alta Valmarecchia in una lettera

E' finita l'emergenza neve in Valmarecchia. “Per fortuna i danni alle persone sono stati limitatissimi – scrivono i sindaci della Comunità Montana Alta Valmarecchia in una lettera -. E’ andata meno bene per gli animali, alcuni purtroppo deceduti sotto le stalle cadute. Invece i danni alle cose sono ingentissimi. In tutti i Comuni della valle tanti capannoni industriali sono crollati, travolgendo a volte importanti attrezzature”. I sindaci hanno evidenziato i grossi danni alla produzione.

Senza poi dimenticare i danni alle abitazioni, ai luoghi di culto e agli edifici pubblici. La conta dei danni, hanno osservato i primi cittadini, sarà piuttosto complessa da fare. “Siamo sicuri che le istituzioni faranno fronte a questa vera e propria calamità naturale”, hanno sottolineato i sindaci.

Ringraziamenti per il presidente della Regione, Vasco Errani, le istituzioni, le forze dell'ordine, i Vigili del Fuoco della Valle d'Aosta e di Belluno, la Protezione Civile (anche di Trento), il servizio di viabilità del trentino e l'Ana di Trento. I sindaci non hanno dimenticato i volontari, il personale di Enel, Hera, Telecom e tutti i dipendenti comunali e della Comunità Montana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento